TERZA EDIZIONE DEL “FESTIVAL DELLE FAMIGLIE” - Ragusa Oggi

TERZA EDIZIONE DEL “FESTIVAL DELLE FAMIGLIE”


Condividi su:


TERZA EDIZIONE DEL “FESTIVAL DELLE FAMIGLIE”
Attualità
9 maggio 2016 11:12

 

Si terrà venerdì 13 e sabato 14 maggio a Modica la terza edizione del “Festival delle famiglie” che quest’anno va sotto il titolo di “La famiglia come custode della comunità”.

La manifestazione è promossa dal comune in partenariato con AVIS sez. Modica, cooperativa l’Arca, Cantiere educativo “Crisci ranni”, Ente Autonomo “Liceo Convitto” Fondazione Culturale di Modica, F.I.D.A.P.A sez. di Modica, associazione IPSO FACTO, Inner Wheel Monti Iblei, associazione Mogli Medici Italiani sez. di Modica, Lions Club, Scuola Servizio Sociale di Modica, Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Sicilia, l’Istituto “Raffaele Poidomani, Istituto Alberghiero, Libreria del corso, Consorzio Turistico.

Il programma, che si allega al comunicato, prevede lo svolgimento di due corsi di formazione con altrettanti indirizzi formativi: per i giovani e per gli operatori del settore.

L’evento è stato presentato questa mattina alla stampa nella sala “Giorgio Spadaro” di palazzo San Domenico alla presenza del sindaco, Ignazio Abbate, dell’assessore ai Servizi Sociali, dal vice presidente regionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali, Salvatore Poidomani, dalla dirigente dell’Istituto “R.Poidomani”, Concetta Spadaro, del vice presidente della Lions di Modica, Luigi Giarratana, dal presidente dell’Avis di Modica, Carmelo Avola, la Po dei servizi sociali, dr. Stefano Indelicato e dei rappresentanti delle associazioni che hanno aderito al progetto.

“Come assessore ai Servizi Sociali, commenta l’assessore Rita Floridia, sono molto contenta del fatto che attorno al tema della famiglia, che rappresenta la risorsa più importante di una società, si è riusciti a costruire questa terza edizione.

Vede coinvolti una pluralità di soggetti che hanno fattivamente collaborato con l’ente per promuovere eventi laboratoriali e di formazione. Sottolineo il tema della condivisione della presa in cura della famiglia; un aspetto complesso che richiama le relazioni familiari, genitoriali, amicali e quindi è opportuno che le famiglie, la scuola, i servizi e le istituzioni si sappiamo sempre più organizzare per rispondere alle esigenze della società di oggi”.

Il primo corso della manifestazione si terrà il 13 maggio dalle ore 14,30 alle 18,30 all’istituto “Raffaele Poidomani, ed è riservato a diciassette coppie di genitori  dal titolo “Lions progetto adolescenza” che vede come formatrice la Claudia Crudele. “E’ un corso, commenta Luigi Giarratana,che è riconosciuto dall’organizzazione mondiale della sanità per i suoi contenuti e i valori formativi”.

C’è un indirizzo nuovo nel welfare moderno, sottolinea Salvatore Poidomani, che è quello concertativo rispetto a quello canonico conosciuto sino adesso come assistenzialistico e questo da una maggiore occasione di professionalizzazione degli operatori perché disegna un approccio culturale innovativo rispetto alla questione. La famiglia è una risorsa attiva e non un problema.

“Sono soddisfatto del come l’iniziativa è stata promossa, commenta il sindaco Ignazio Abbate, perché riposiziona al centro della società la famiglia oggi in crisi per la messa in discussione di alcuni valori fondanti che si legano al difficile contesto storico che stiamo vivendo.

Quella del festival è una scelta politica di alto profilo ovvero quella di determinare una riflessione seria e profonda sulla famiglia oggi e di convesso sulla formazione sui ruoli che ogni componente della comunità deve svolgere. Non sottovaluterei la presenza della scuola nella crescita culturale ed educativa della famiglia e sarebbe auspicabile che anche altri comuni potessero organizzare sul tema discussioni e confronti di questa natura”.

 

 

 

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria