Virtus Kleb Ragusa beffata nel finale dalla Juvi Cremona - Ragusa Oggi

Virtus Kleb Ragusa beffata nel finale dalla Juvi Cremona


Condividi su:


Virtus Kleb Ragusa beffata nel finale dalla Juvi Cremona
Basket
2 maggio 2021 23:17

Amarezza e disappunto, sono questi i due stati d’animo della Virtus Kleb Ragusa alla fine della partita persa in casa contro la più quotata Juvi Cremona sul punteggio di 73 a 81. Amarezza dovuta al fatto che i ragazzi di Bocchino hanno condotto la partita per 35 minuti per poi farsi raggiungere e superare poco prima della fine, e disappunto per un arbitraggio che ha lasciato molto a desiderare. Ma questo è il basket si sa, e Ragusa perde una partita che poteva valerle una salvezza aritmetica, ma nulla è perso ancora.

L’incontro: il primo quarto inizia come meglio non poteva per la Virtus e la sua specialità: i tiri da dietro l’arco. I protagonisti in questo caso sono sempre il capitano Sorrentino e Mastroianni che fin dall’inizio del match provano ad allungare sugli ospiti. Cremona però è brava a non cadere e rimonta piano piano fino al pareggio del 14-14. La Virtus si riorganizza e grazie ad un’attenta prestazione di Salafia allunga nuovamente chiudendo il primo quarto sul 24 a 18.

Nel secondo quarto la Virtus riprova la carta delle triple, ma la retina non sorride più ai padroni di casa come prima. Cremona dal canto suo fatica a trovare ritmo in attacco e perde palle banali in più di un’occasione. La Virtus continua a difendere forte e grazie anche a delle belle iniziative di Iannelli ritrova ritmo offensivo. Ritmo che mantiene fino all’ultimo secondo utile del quarto, quando Iurato con un sottomano allo scadere manda tutti all’intervallo con la Virtus in vantaggio sul 38 a 30.

Nella ripresa il coach di Cremona decide di schierare i suoi a zona mandando Ragusa a nozze. Prima Sorrentino, seguito da Ianelli e Mastroinani danno il massimo vantaggio alla Virtus (+11). Come spesso accade però, gli avversari si ricompattano nelle difficoltà e trovano con Klyuchnyk (fino ad allora protagonista di una decina di blocchi irregolari di cui nessuno ravvisato dagli arbitri) punti importanti sotto i ferri. Ragusa trova nuova linfa grazie ad un’antisportivo fischiato a favore che riporta i padroni sul più 10. Il terzo quarto si concluderà sul 58 a 52 per Ragusa grazie anche all’impatto nel match di Vascarin, che mette fisicità e punti importati per gli ospiti.

Nell’ultimo quarto regna il nervosismo da entrambe le parti. Gli arbitri non riescono a stare dietro all’agonismo di una partita maschia ma sempre corretta. Ragusa sembra avere un vantaggio importante da gestire negli ultimi minuti ma Cremona non molla e anche grazie alla splendida prestazione negli ultimi 10 minuti di Bona arriva fino al meno tre sul 63 a 60. Ci pensa però il solito Mastroianni con una tripla dall’angolo a rimettere due possessi di distanza tra due squadre.

Cremona non sbaglia più né da fuori né da sotto la plance, grazie all’ottimo lavoro dei soliti Bona e Klynchnyk che riescono a far circolare bene la palla, e a 5 minuti dalla fine arriva il primo vantaggio ospite su 67 a 68. Gli ospiti non sono soddisfatti ed allungano sul +5 ma Iurato non ci sta e prova a rianimare i suoi con 2 canestri di fila. Sul 73 a 75 Iannelli si invola a canestro ma viene fermato da un duro colpo che gli arbitri non vedono, o giudicano male, e dall’altra parte Cremona non lascia scampo. Inutili gli ultimi tentativi finali che non vanno a buon fine per Ragusa e che permettono agli ospiti di allungare fino al 73-81 finale che sa di beffa.

Tabellini:

Virtus Kleb Ragusa – Ferraroni Juvi Cremona 1952 73-81 (24-18, 14-12, 20-22, 15-29)
Virtus Kleb Ragusa: Mattia Mastroianni 19 (5/7, 3/9), Carmelo Iurato 12 (4/9, 0/1), Giovanni Ianelli 11 (2/7, 2/4), Andrea Sorrentino 11 (1/1, 3/6), Karim abdoul Idrissou 9 (4/7, 0/0), Roberto Chessari 5 (0/2, 1/4), Lucio Salafia 3 (1/3, 0/0), Giorgio Canzonieri 3 (0/1, 1/3), Simon Ugochukwu andrew 0 (0/0, 0/1), Emmanuel Adeola 0 (0/0, 0/0), Vito Ferlito 0 (0/0, 0/0), Giulio Dinatale 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 9 / 12 – Rimbalzi: 34 11 + 23 (Mattia Mastroianni, Karim abdoul Idrissou 8) – Assist: 3 (Carmelo Iurato 2)
Ferraroni Juvi Cremona 1952: Mohamed Toure 16 (5/9, 1/2), Dimitri Klyuchnyk 15 (5/9, 0/0), Lorenzo Varaschin 15 (5/9, 0/0), Dario Masciarelli 11 (2/4, 1/2), Marco Bona 10 (2/4, 1/4), Marko Milovanovikj 10 (3/6, 1/1), Jacopo Mercante 4 (2/6, 0/2), Elvis Vacchelli 0 (0/0, 0/0), Niccolò Giulietti 0 (0/0, 0/0), Gabriele Crescenzi 0 (0/0, 0/1), Riccardo Bassi 0 (0/0, 0/0), Niccolò De martin 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 21 / 29 – Rimbalzi: 38 10 + 28 (Mohamed Toure 9) – Assist: 6 (Marco Bona 4)

Marco Dell’Albani


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria