';

L’Asd Ragusa Calcio pareggia con il città di Siracusa


E’ il presidente dell’Asd Ragusa calcio 1949, Giacomo Puma, a intervenire all’indomani della gara che la squadra azzurra ha pareggiato con il Città di Siracusa. “Non mi sono mai lamentato degli arbitri e non intendo farlo adesso – spiega – ma c’è qualcosa che non funziona. In tutte le gare una selva di ammoniti ed espulsioni a grappoli ai nostri danni. Può essere che siamo noi sempre nel torto o, piuttosto, che ci prendono di mira senza capire il perché? Capita a tutti di sbagliare. Ma quando questi sbagli sono continuati, insorge il timore che possa esserci altro. Spero anch’io di sbagliarmi”.


Il Ragusa, pur dando vita a una buona prova, ha dovuto tirare i remi in barca rispetto a una squadra ospite che non si è mai arresa e che ha replicato al goal del bomber azzurro Randis, alla mezz’ora del primo tempo, con la rete su rigore calciato da Montagno a un quarto d’ora dalla fine. “Faccio i complimenti alla squadra e al mister – afferma il responsabile dell’area tecnica dell’Asd Ragusa calcio, Graziano Strano – contro questo Siracusa non era facile. Noi ci abbiamo provato sino in fondo, sino al 95’ quando Messina ha cercato l’incursione dalla fascia, è stato atterrato in piena area ma per l’arbitro era simulazione.

Va bene così. Cercheremo di essere più forti anche delle avversità. Non recriminare è il nostro modus operandi come gruppo. Con la testa siamo già alla prossima partita, vale a dire il ritorno del secondo turno di Coppa Italia, mercoledì in casa con il Carlentini. Ci teniamo a fare bella figura”. Ieri, mister Filippo Raciti non era in panchina, perché squalificato. Al suo posto, il secondo allenatore Valerio Puma. “I ragazzi – afferma – hanno dato il massimo. Anche quando sono rimasti in dieci, hanno cercato comunque di recuperare palloni per buttarla dentro. Non è stato semplice perché abbiamo trovato un Siracusa molto quadrato che darà filo da torcere a chiunque.

Noi, per il momento, ci conserviamo questo punticino e pensiamo già a fare molto bene dalle prossime gare in campionato, in attesa dello scontro diretto con l’Igea. Un ringraziamento lo rivolgo ai tifosi perché hanno continuato a sostenerci con estrema passione anche quando la partita non si era messa bene per i colori azzurri”.