LA PASSALACQUA TORNA AL SUCCESSO IN TRASFERTA - Ragusa Oggi

LA PASSALACQUA TORNA AL SUCCESSO IN TRASFERTA


Condividi su:


LA PASSALACQUA TORNA AL SUCCESSO IN TRASFERTA
Sport
21 novembre 2011 19:13

Continua senza ostacoli la marcia della Passalacqua Spedizioni, la squadra allenata da Marco Savini vince sul parquet di  Battipaglia per 53 a 48 contro  Carpedil Ipervigile Salerno. A Battipaglia, coach Savini ha presentato un quintetto base con Valeria Carnemolla, Mara Buzzanca, Lia Valerio, Silvia Sarni e Clarisse Machanguana. L’avvio è quello atteso. Machanguana e Carnemolla scavano subito il solco (2-7 al 2′ e 6-13 al 4′) prima che sei punti consecutivi di Lia Valerio consentano al tabellone di indicare 8-19 (7′). È il massimo vantaggio della squadra ragusana. A quel punto,  il coach della squadra iblea  inizia le rotazioni, spedendo in campo Linda Manzini e Svetlana Kouznetsova per Carnemolla e Machanguana. Al primo intervallo il punteggio è di 14-21 ma impressionare sono le statistiche: la Passalacqua ha tirato con il 70% da due (7/10) e con una media simile da tre (2/3). Ovvio che si tratti di performance non ripetibili per la specie umana. Nel secondo quarto entrano in scena anche Federica Mazzone, Ludovica Chimenz e, soprattutto, Salerno inizia a trovare delle contromisure difensive che abbassano le medie delle ragusane. Le campane tornano così in partita (22-23 al 14′) anche perché la Passalacqua, nel secondo quarto, realizza solo otto punti. Si va al riposo lungo sul 25-29. La Passalacqua prolunga il riposo anche nei primi due minuti del terzo quarto e, per la prima volta, le salernitane mettono la freccia e schizzano avanti (32-29 al 21′). Savini capisce che è il momento di non rischiare e rimanda in campo Clarisse Machanguana. Buzzanca, Sarni e Valerio (per lei 2/3 da tre punti) firmano in tre minuti un parziale di 7-0 che riporta l’inerzia del match nella direzione della Passalacqua. La difesa ragusana ritrova compattezza e Salerno impiega 6 minuti prima di ritrovare il canestro (34-40 al 27′). D’Alie, Potolicchio e Ribezzo non si arrendono e tocca a Sarni e Kouznetsova e Machanguana (4/4 da due e 11 rimbalzi per l’atleta originaria del Mozambico) rispondere colpo su colpo sino alla sirena finale. In classifica rimangono in testa Passalacqua Ragusa, TermoCarispe La Spezia (che ha la meglio nel derby stracittadino sulla Sogeit) e Cus Chieti. Nel prossimo turno al PalaMinardi sarà di scena la TermoCarispe La Spezia in una sfida che si preannuncia molto entusiasmante.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria