Inarrestabile Modica Calcio: 5 goal alla Resuttana


Il Modica Calcio è un rullo compressore, batte nettamente il Resuttana nella semifinale di Coppa e saluta alla grande il pubblico rossoblù


Modica Calcio 5

Resuttana San Lorenzo 0


Marcatori: pt 19' Gatto (rigore), st 11' e 13' Genovese, 18' Tripoli, 42' Drago.


Modica Calcio: Incatasciato,Musso, Butera, Misseri, Vindigni, La Cognata, Genovese, Gatto, Agodirin, Pellegrino, Tripoli (20' st Drago). A Disp: Incorvaia, Prossimo, Toscano, Pitino, Caruso,Falla, Terranova, Abbate. All. Giancarlo Betta.


Resuttana San Lorenzo: Ferrara, Giovenco, Saluto, Duro (4'st Spina), Prestigiacomo, Vitale, Corsino (35' st Rosselli), Lo Nigro, Marco Clemente (45' st Alfano), Pietro Clemente, Alberto Montoro. A Disp: Campanella, Schiavo, Fabrizio Montoro, Buscemi, Scarpinato, Lo Monaco. All. Fabrizio Chinnici.


Arbitro: Alessio Lazzara di Barcellona Pozzo di Gotto.

Assistenti: Antonino Alessio Di Paola di Catania e Giuseppe Trifiletti di Acireale.


Modica – Finisce con una goleada l'ultima uscita casalinga della stagione del Modica Calcio che ha salutato il numeroso pubblico presente al “Vincenzo Barone” battendo 5 – 0 il Resuttana San Lorenzo nella gara valida come semifinale di andata della Coppa Italia riservata alle squadre di Promozione.


Un risultato pesante per i rosanero palermitani che forse non si aspettavano un Modica così dirompente. I rossoblu hanno sofferto nei primi dieci minuti, ma poi hanno trovato i giusti equilibri e dopo essere riusciti a togliere la profondità ai nerorosa di Chinnici hanno “disinnescato” Pietro Clemente riuscendo poi ad andare a segno con troppa facilità.


La prima occasione è di marca ospite al 5' quando Pietro Clemente lancia sulla sinistra Corsino che vince il duello in velocità con Musso, entra in area e lascia partire un diagonale che finisce di poco a lato.


Al 12' Pietro Clemente dalla sinistra in zona decentrata fa partire un tiro “velenoso” che si stampa sulla traversa e torna in campo.


Al 19' il Modica passa in vantaggio. Genovese “imbuca” per Pellegrino che prima di tirare è atterrato da Ferrara. L'arbitro senza alcuna esitazione assegna il calcio di rigore che Gatto trasforma con freddezza.


Il Modica alza i ritmi e il Resuttana va in difficoltà. 


Al 21' Gatto riceve palla al limite e lascia partire che Ferrara in tuffo mette in angolo.


Al 24' angolo dalla destra di Genovese che indirizza direttamente in porta con Ferrara che di pugno devia sulla traversa.


Al 29' azione ben congegnata dei rossoblù di casa che vanno al tiro con Tripoli, la palla si stampa sul palo e torna sui piedi di Tripoli che tira debolmente e Ferrara con i piedi devia in corner. 


Al 32' Resuttana vicinissima al pareggio. Corsino spostato a destra crossa in area per lo stacco aereo a botta sicura di Marco Clemente, ma Incatasciato è reattivo e con un tuffo alla sua destra devia in angolo.    


Al 37' Butera sulla sinistra serve Gatto che avanza arriva al limite e lascia partire un tiro che si abbassa improvvisamente con Ferrara bravissimo a distendersi in tuffo e a deviare in bello stile in angolo.


Nel secondo tempo al primo affondo il Modica raddoppia. È l'11' quando Butera dalla sinistra crossa in area, Agodirin “spizza” per Genovese che al volo non lascia scampo a Ferrara.


Il Resuttana “sbanda” e il Modica ne approfitta 2' per allungare. Gatto batte un calcio piazzato servendo in area Genovese che da posizione decentrata trova il varco per per gonfiare la rete avversaria per la terza volta. 


Al 18' arriva il quarto gol. Azione di prima tra Pellegrino e Agodirin che serve Tripoli che non perdona per il 4 – 0 che ipoteca il successo modicano.


Al 32' si rivede in attacco il Resuttana con un tiro dal limite di Marco Clemente che Incatasciato in tuffo devia in angolo. 


Al 42' arriva la cinquina rossoblu. Agodirin serve sulla destra il liberissimo Genovese che avanza arriva in area e tira in diagonale, Ferrara para ma non trattiene, sulla sfera si avventa come un falco Drago che anticipa il suo marcatore e in scivolata insacca.


Poi dopo 5' di recupero arriva il fischio finale con i rossoblu di Mattia Pitino, Danilo Radenza e Salvo Di Raimondo che ipotecano la finale e vanno a salutare i tanti tifosi osannanti presenti in tribuna. 


“Il Resuttana è la squadra più forte che abbiamo incontrata – ma noi abbiamo fatto una grande partita. Abbiamo sofferto all'inizio, poi quando siamo riusciti a togliere la profondità abbiamo dilagato. Nota negativa i cartellini gialli di Gatto e Drago che non ci saranno nella gara di ritorno e in questo momento che siamo contati non ci volevano. Ci tenevamo a salutare il nostro pubblico con una grande prestazione e ci siamo riusciti. Quando si vince  ci sono un insieme di componenti. La società ha fatto benissimo la sua parte, il pubblico ha fatto benissimo la sua parte e lo staff e i giocatori hanno fatto benissimo la loro. Si è lavorato tutti bene e con coesione e con grande sinergia con tutto l'ambiente e tutti noi vogliamo dedicare questo successo a tutti i nostri tifosi”.     


Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it