Il sindaco di Agrigento proroga la chiusura della scuola, nonostante la decisione del Tar


Il sindaco di Agrigento con una nuova ordinanza ha disposto la chiusura delle scuole e la proroga della didattica a distanza per una settimana per l’emergenza pandemica.

La decisione e’ stata presa nonostante ieri il Tar avesse bocciato un precedente provvedimento del primo cittadino sospendendone l’efficacia. I cittadini che avevano fatto ricorso al tribunale amministrativo contro la prima ordinanza, ricorso accolto dai giudici, stanno gia’ preparando una nuova impugnazione e predisponendo un esposto al Prefetto e alla Procura “affinche’ – dicono – il sindaco non ritenga di essere fuori dallo Stato italiano”.

Da oggi Agrigento, come Trapani e Messina, e’ in zona arancione. Il sindaco Francesco Micciche’ ha quindi sospeso le lezioni in presenza, demandando la possibilita’ di didattica a distanza ai vari istituti scolastici, come previsto da un’ordinanza del presidente della Regione Nello Musumeci.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it