';

Il Modica Calcio sconfitto dal Città di Canicattini, Betta: “Un passo indietro di natura mentale”


La sconfitta casalinga rimediata dal Modica Calcio nella gara casalinga di ieri per mano del Città di Canicattini ha lasciato l’amaro in bocca in tutto l’ambiente rossoblù e ha deluso i tifosi che si aspettavano una prestazione diversa da quella fornita dall’undici modicano.

Ad analizzare a mente fredda la sconfitta è il tecnico Giancarlo Betta.

“Quella di ieri – spiega il tecnico rossoblù è stata una prestazione che ci ha fatto fare un passo indietro a livello mentale. La volontà messa in campo non è bastata, perchè non siamo stati aggressivi e determinati come le altre partite. Questa – continua – è una squadra giovane che costruisce i risultati attraverso il lavoro e con l’impegno che mette durante la settimana, ma è chiaro che non può permettersi di abbassare la tensione, soprattutto quando giochi contro squadre che si difendono bene chiudendo tutti gli spazi. Le reti che abbiamo incassato sono frutto di nostre disattenzioni che possiamo e dobbiamo evitare per non complicarci la vita da soli. Facciamo tesoro di questo – conclude Betta – e pensiamo a lavorare con il massimo impegno. Quello di Promozione è un campionato livellato, ma molto breve, noi abbiamo le potenzialità per una pronta reazione, ma bisogna sbagliare il meno possibile”.