Finale amaro per la Virtus Ragusa battuta dal Messina


Un punto, solo un punto ha diviso la Virtus Ragusa dal chiudere la stagione regolare al primo posto. Quel primo posto in cui era collocata dall’inizio stagione e che ha perso proprio nell’ultima di campionato con il Basket School Messina in trasferta. La Cestistica Torrenovese con una corsa finita al fotofinish strappa la vetta battendo in casa l’Orlandina Lab. 40 punti in classifica per entrambi gli schieramenti ma che penalizzano i ragusani perché in difetto negli scontri diretti. E cosi al Pala Mili a Messina la Virtus Ragusa cede il passo in una partita tiratissima per tutti i 40 minuti di gioco.

I messinesi corrono sin dall’inizio e non mollano mai la presa. La Virtus fa fatica a carburare ma rimane ben agganciata alla compagine casalinga. Avvio di partita equilibrato con ottime azioni di Black e Fatallah che si mettono subito in mostra e sotto canestro risultano implacabili. Dall’altra parte Andrea Sorrentino sostenuto dai compagni mette dentro punti sia dall’area che fuori. I ragazzi di coach Paladina hanno fatto girare palla velocemente cambiando sempre ritmo e intensità di gioco. I ragusani subiscono parecchio sotto canestro ma tengono testa chiudendo il primo quarto sotto di 2 punti e in pareggio il secondo.

Al ritorno dal riposo lungo la storia non cambia. Messina mette l’acceleratore e si spinge in avanti acquisendo un break di 16 punti che però non riesce a mantenere. Kolev riesce a bucare la difesa avversaria più volte e contiene sotto canestro l’avanzata ragusana. Alessandro Sorrentino e Canzonieri forzano la mano sul lato debole e riescono a conquistare punti che permettono alla Virtus Ragusa di stare sempre dietro e di non far allontanare troppo i padroni di casa. L’ultimo quarto si gioca ad altissimi ritmi. Nessuna delle due squadre vuole perdere. Sempre il duo Black – Fatallah riesce a bucare la difesa virtussina portando avanti la propria squadra e ponendo una distanza di sicurezza. Ma una grande prestazione di Andrea Sorrentino (21 punti, top scorer) sorretto dall’intera squadra ha permesso di ribaltare la situazione portandosi proprio alle spalle dei padroni di casa. Gli ultimi due minuti sono abbastanza convulsi e veloci. Su una situazione di parità, una tripla del capitano Alessandro Sorrentino gira sull’arco ma non entra. E non bastano nemmeno i 3 punti di fuori area del numero 8 ragusano negli ultimi secondi a ribaltare il risultato e cosi la gara si chiude 79 a 78 per il Basket School Messina.

Adesso iniziano i play off e la Virtus Ragusa incontrerà nella prima gara il Giarre. Il Barcellona, invece, se la vedrà con il Basket School Messina.

 

“Abbiamo giocato una partita – commenta a caldo coach Di Gregorio – non al massimo delle nostre possibilità. Abbiamo subito inizialmente la pressione degli avversari e questo ha permesso loro di conquistare un break nel terzo quarto. Ma poi c’è stata una reazione importante da parte della squadra che ci ha portato nuovamente in partita. Ma questo non è bastato per vincerla. Dobbiamo adesso lavorare sin da subito per i play off e concentraci solo su quelli continuando a lavorare sodo in settimana per arrivare ai prossimi impegni con più vigore e lucidità”

 

 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it