ENNESIMO TRACOLLO DELL’U.P.D. SANTA CROCE - Ragusa Oggi

ENNESIMO TRACOLLO DELL’U.P.D. SANTA CROCE


Condividi su:


ENNESIMO TRACOLLO DELL’U.P.D. SANTA CROCE
Sport
22 novembre 2011 5:38

Domenica la Virtus ha avuto la meglio su un Santa Croce apparso privo di idee e disorganizzato a causa delle diverse assenze dei titolari. Mancavano di fatti Russo, D’Agosta a centro campo e Basile con Boncompagni in difesa.

La squadra Camarinense non riesce a scalare la classifica per portarsi nella zona  medio alta. Dopo questa sconfitta sembra essersi arenata nella zona bassa della classifica a 9 punti.

L’inizio dell’incontro è stato caratterizzato da ritmi scialbi e blandi dovuti probabilmente ad una fase di studio delle due squadre.

Già all’8 minuto di gioco la Virtus Ispica segna e la partita si mette subito in salita per il S. Croce, a portare in vantaggio l’Ispica è l’esperto attaccante La Vaccara, che imbeccato su di un lancio millimetrico segna scavalcando il portiere con un delizioso pallonetto.

Pronta la reazione del S. Croce; Fidone della Virtus atterra in area Incardona, per l’arbitro Restuccia è rigore secco, ma Incardona non riesce a realizzare facendosi parare il rigore dal portiere Vitrano.

Molte sono state le sbavature nella difesa dei bianco azzurri specialmente sulla destra del terreno di gioco.

Al 23’ è ancora l’Ispica che va al raddoppio con un tiro dalla trequarti di sinistro ad incrociare da parte di Ucciardo che beffa l’incolpevole Gurrieri.

Al 30’ il Santa Croce accorcia le distanze con Sferrazza abile in area a colpire di testa su corner,le squadre rientrano negli spogliatoi sul 2 a 1.

Nel secondo tempo ci si aspetta una prova di carattere, ma così non è stato ed il tempo è trascorso con un gioco senza sussulti e senza   grandi occasioni da rete,  al 93’ una grande parata di Gurrieri non permette all’Ispica di andare sul 3 a 1.

Molte sono state le incomprensioni specialmente nel reparto offensivo tra i due attaccanti Vacante ed Incardona, e sono da rivedere le prestazioni di Guarino a centro campo e del giovane terzino De Maria. Il prossimo incontro vedrà la squadra del Presidente Agnello sul difficile campo dello Scapellato di Scicli in un derby tutto ragusano.  


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria