A Ragusa un corso di chirurgia su cadavere. Per la prima volta in Sicilia Sud Orientale. Da venerdì a domenica alla Clinica del Mediterraneo - Ragusa Oggi

A Ragusa un corso di chirurgia su cadavere. Per la prima volta in Sicilia Sud Orientale. Da venerdì a domenica alla Clinica del Mediterraneo


Condividi su:


A Ragusa un corso di chirurgia su cadavere. Per la prima volta in Sicilia Sud Orientale. Da venerdì a domenica alla Clinica del Mediterraneo
Ragusa
20 novembre 2018 13:50

RAGUSA – Per la prima volta nella Sicilia sud-orientale, un corso di tecnica chirurgica su cadavere. Si svolgerà a Ragusa questo fine settimana, da venerdì 23 a domenica 25 novembre, attraverso tre giornate di approfondimento in sala operatoria per azioni applicate alla chirurgia orale avanzata. L’obiettivo del corso, ospitato alla Clinica del Mediterraneo (via Fieramosca) e diretto dal prof. Corrado Toro alla guida dell’unità operativa di chirurgia maxillo-facciale di Ragusa, si pone molteplici obiettivi grazie anche alla didattica frontale e alle esercitazioni pratiche in sala operatoria. Si andrà a riconoscere ed individuare le strutture anatomiche definite “a rischio” nella pratica di chirurgia ed implantare in particolare, scendendo nel dettaglio della descrizione delle principali tecniche rigenerative e ricostruttive realizzabili.
Ma durante la full-immersion si parlerà anche del protocollo di tecnica di riabilitazione totale di arcata con carico immediato e del protocollo di riabilitazione con protesi fissa su impianti. Saranno impiegate delle porzioni anatomiche (teste fresh-frozen) con 2 partecipanti per preparato. I corsisti eseguiranno in prima persona, sotto la guida dei tutor, le procedure chirurgiche previste dal corso che si concluderà domenica pomeriggio con una sessione live surgery, aperta anche a medici non iscritti al corso, tra la sala conferenze e il blocco operatorio. I partecipanti potranno dunque eseguire su cadavere umano tutte le varie tecniche di ricostruzione ossea, così come si potranno provare le procedure di chirurgia implantare endossea.

“E’ un corso senza precedenti storici per il nostro territorio, che ha tra l’altro necessitato di autorizzazioni particolari e complesse perché i cadaveri sui quali si potrà intervenire provengono dagli Stati Uniti, grazie alla collaborazione di un importante istituto scientifico americano – spiega il prof. Corrado Toro – Questa tipologia di corso raramente si è svolto in Italia ed esperienze simili si registrano soprattutto in università straniere. Credo fossero ormai maturi i tempi per un corso del genere anche in Sicilia e abbiamo pensato così ad organizzarlo trovando l’immediato interesse di numerosi medici da tutta Italia e perfino dall’estero che giungeranno per partecipare e approfondire temi importanti come la chirurgia orale avanzata, le più moderne tecniche di implantologia, gli interventi risolutivi sulle atrofie ossee dei mascellari”. Dopo la tre giorni di corso, le varie parti anatomiche saranno cremate seguendo la normativa vigente. Il prof. Toro, che si è perfezionato all’estero, ha partecipato alla realizzazione di numerosi corsi e master e a Ragusa dirige l’unità operativa di chirurgia maxillo-facciale accreditata con il servizio sanitario nazionale. Il corso è accreditato Ecm (30 crediti formativi) e vede la collaborazione di Dentiblea. Avrà inizio alle ore 10 di venerdì 23 novembre.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria