TORNA A VINCERE LA PASSALACQUA SPEDIZIONI

La Passalacqua Spedizioni torna al successo contro Siena dopo la sconfitta di otto giorni fa  a La Spezia. Le ragazze di Savini sono  parse ancora convalescenti e il lavoro settimanale non è stato certo aiutato dall’infortunio occorso al playmaker Valeria Carnemolla che non è neanche partita per Siena e le cui condizioni saranno verificate nel corso della settimana con gli accertamenti diagnostici già predisposti dallo staff medico. La squadra ragusana ha sofferto, soprattutto nei primi due  quarti,  la grande vena realizzatrice della bosniaca Selma Delibasic che ha tenuto in partita le toscane. Poi, trovate le contromisure al pivot senese, la Passalacqua Spedizioni ha acquisito un margine di sicurezza che ha mantenuto senza eccessivi problemi sino al termine.

L’incontro non è stato, però, sempre condotto in scioltezza e nelle fasi più delicate c’è voluta la classe e l’esperienza di Clarisse Machanguana, Mara Buzzanca e Svetlana Kouznetsova per porre un argine alle difficoltà e consentire alle compagne più giovani di giocare con più sicurezza.

Savini, manda in campo dall’inizio Linda Manzini, Mara Buzzanca, Lia Valerio, Martina Bestagno e Clarisse Machanguana. Già al 2′, Linda Manzini dimostra di non subire la responsabilità di essere la playmaker titolare, infilando la retina da tre punti per il primo allungo (2-5). Delibasic trova però continuità nell’andare a canestro, rintuzzando i vari tentativi di allungo portati da Machanguana, Bestagno, Chimenz (ottimo il suo impatto nella partita con quattro punti consecutivi), Buzzanca e al 7′ Siena si avvicina (15-17), riuscendo a chiudere il primo parziale sul 19-21. Ad inizio del secondo parziale, Savini alza il quintetto con l’ingresso in campo di Kouznetsova e Siena inizia a trovare maggiori difficoltà in difesa. Sino al 14′ (24-27), la partita sembra ancora aperta, poi Ragusa accelera, argina Delibasic, innesca Machanguana e Bestagno e va al riposo avanti di dieci. La partita non cambia più anche perché Siena ha già dato il meglio di sé e Ragusa in difesa concede ormai molto poco. Buzzanca, dopo aver dato il cambio a Manzini in cabina di regia, trova le sue conclusioni e la Passalacqua Spedizioni chiude senza più soffrire.

 

© Riproduzione riservata

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it