Sittinieri sul post "filofascista": "Il PD si occupi della città, non dei miei post su facebook" - Ragusa Oggi

Sittinieri sul post “filofascista”: “Il PD si occupi della città, non dei miei post su facebook”


Condividi su:


Sittinieri sul post “filofascista”: “Il PD si occupi della città, non dei miei post su facebook”
Politica
22 gennaio 2020 12:26

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di risposta di Alessandro Sittinieri, coordinatore cittadino di Fratelli D’Italia, in risposta ai consiglieri del PD D’Asta e Chiavola:

“La minoranza consiliare al Comune di Ragusa e, segnatamente, il gruppo del PD, composto dal duo Mario Chiavola e Mario D’Asta, dimostra ancora una volta uno scarso livello politico se è vero che devono trovare spunto da post pubblicati su Facebook per fare vedere che esistono!
“Il comunicato stampa diramato dai due consiglieri del PD, con cui il sottoscritto viene tacciato di avere pubblicato un post fascista e razzista e di assumere “posizioni filofasciste e razziste” è di una gravità inaudita” commenta il coordinatore cittadino di Fratelli d’Italia Alessandro Sittinieri “e costituisce un attacco gratuito e diffamatorio nei confronti della mia persona, che tutelerò nelle opportune sedi giudiziarie, in quanto è mia intenzione sporgere querela nei confronti dei due consiglieri comunali”.

“Desumere da un semplice post dal carattere chiaramente sarcastico tutte le conclusioni a cui sono giunti i due “Marii” nel loro comunicato stampa, evidenzia l’assuluta mala fede che ha inspirato questa loro infelice uscita” continua Alessandro Sittinieri “ma stavolta hanno sbagliato bersaglio perchè è mia intenzione andare fino in fondo in questa vicenda”.

“Colgo, inoltre, l’occasione per chiarire che il post in questione, raffigurante due extracomunitari intenti a giocare alle slot machine e con dicitura “due esempi di perfetta integrazione”, non aveva alcuna finalità razzista o discriminatoria, ma voleva evidenziare, in tono leggero e sarcastico, che i soggetti rappresentati si sono perfettamente integrati con la ludopatia dilagante anche tra gli italiani”.

“Mi auguro che D’Asta e Chiavola si dedichino finalmente ad occuparsi dei problemi della nostra città, anzichè preoccuparsi dei miei post su Facebook!” conclude il coordinatore cittadino Alessandro Sittinieri.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria