Segnalazioni social copia-incollate da alcuni consiglieri d'opposizione per qualche titolo sui giornali. Interviene Cassì: "Almeno verificate prima di denunciare" - Ragusa Oggi

Segnalazioni social copia-incollate da alcuni consiglieri d’opposizione per qualche titolo sui giornali. Interviene Cassì: “Almeno verificate prima di denunciare”


Condividi su:


Segnalazioni social copia-incollate da alcuni consiglieri d’opposizione per qualche titolo sui giornali. Interviene Cassì: “Almeno verificate prima di denunciare”
Attualità
25 giugno 2019 19:01

Il sindaco Cassì  interviene sull’ utilizzo delle segnalazioni attinte da canali social  e praticamente “copia-incollate” su alcuni comunicati stampa diffusi da alcuni consiglieri comunali e qualche fallita associazione politica, solo per tentare di avere un po’ di visibilità e qualche titolo di giornale.

Così ogni giorno assistiamo a segnalazioni che sono abbastanza stupide o comunque poco utili, diffuse da alcuni consiglieri comunali con il metodo dei comunicati stampa. Non tutte, per carità, ma alcune meritano solo quel che sono, lo sfogo presuntuoso di qualche leone da tastiera sui social. Che poi queste segnalazioni diventino comunicati stampa ufficiali, rischia di essere un paradosso.

Anche perché alcuni di questi consiglieri comunali, come le associazioni politiche semi fallite, si vantano di avere un contatto diretto con i cittadini ma nei fatti non fanno altro, loro o chi per loro, alzarsi la mattina, pescare sui gruppo facebook quel che i cittadini hanno scritto, copiarsi la segnalazione e a volte anche le foto, e diramare comunicati stampa in pompa magna.

Ripetiamo, alcune segnalazioni sono utili, anzi utilissime, ma altre, dalla cacchina del gatto alle cicche di sigaretta, sono degne da discussione al bar, un po’ meno da roboanti comunicati stampa in cui unico scolo è tentare di far passare il messaggio che il consigliere comunale si sta interessando alla questione dopo aver ricevuto, pardon rubato, le segnalazioni dai gruppi facebook.

E di questa “strategia” politica parla adesso anche il sindaco Cassi’, forse ormai stanco di dover analizzare segnalazioni e comunicati stampa che sembrano lanciare allarmi da bomba nucleare, quando invece poi appunto, a ben guardare, sono problemi già noti e ben reperibili sui social. Insomma senza la necessità dei comunicati stampa con titoli ad effetto di qualche consigliere comunale in cerca di visibilità.

Il sindaco Peppe Cassì,  a  proposito delle  lamentele  e segnalazioni da parte di cittadini espresse su canali social, utilizzate per animare polemiche, chiarisce  quanto segue:

“Evito il più possibile di entrare nella polemica politica, però a volte mi trovo costretto a dei chiarimenti francamente evitabili.

Ho notato infatti l’abitudine di attingere a segnalazioni su gruppi Facebook e usarle per animare polemiche sui giornali, senza nemmeno verificarle prima.

Partiamo dalle critiche per le “mancanze” di Marina: già comunicato del nuovo collettore pronto a giorni che rifornirà le docce, chiarisco che i bagni sono rimasti chiusi giusto poche ore per un guasto, mentre l’unica passerella per la quale venerdì pomeriggio ci è stato segnalato un problema, era già stata riparata sabato mattina. Entro il 12 luglio verranno inoltre installate delle altre pedane.

Un po’ come successo con il cartello “equivoco” di Piazza stazione indicante Carabinieri e Ospedale, rimosso ancor prima che il comunicato con la solita speculazione politica fosse scritto e pubblicato.

So bene che ci sono tante mancanze e inevitabilmente ce ne saranno, piccole e grandi perché solo chi non fa non sbaglia, ma se davvero si vuole lavorare per il bene della città basterebbe segnalare i problemi o quantomeno verificarli prima di correre a cercare consenso sui giornali.

Ai cittadini, infine, chiedo di utilizzare i canali corretti per le loro segnalazioni: pubblicare su un gruppo Facebook non vuol dire segnalare. Per farlo correttamente basta contattare gli uffici, scrivere a dilloalsindaco@comune.ragusa.gov.it o mandarmi un messaggio su Facebook. Ne approfitto anzi per ringraziare i tanti che lo fanno ogni giorno, contribuendo a migliorare quotidianamente la città”.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria