Musumeci prevede di reperire le strutture ricettive per la quarantena, Ammatuna: "E' un passo importante" - Ragusa Oggi

Musumeci prevede di reperire le strutture ricettive per la quarantena, Ammatuna: “E’ un passo importante”


Condividi su:


Musumeci prevede di reperire le strutture ricettive per la quarantena, Ammatuna: “E’ un passo importante”
Politica
24 marzo 2020 11:48

Già da qualche giorno il Sindaco di Pozzallo aveva avanzato l’idea di reperire strutture ricettive, per destinarle a luoghi dove ospitare i rientranti, senza mettere così a rischio la salute delle loro famiglie e dei cittadini tutti.
Ieri il Presidente della Regione Musumeci ha emanato una Ordinanza contingibile ed urgente, la n. 10 del 23.03.2020, che si muove in questa direzione.

Il Presidente Musumeci ordina alle Aziende Sanitarie Provinciali di individuare entro oggi le strutture ricettive, con il supporto del sistema di protezione civile regionale, utilizzabili e disponibili per garantire l’isolamento ai pazienti paucisintomatici senza necessità di ricovero, appena positivizzati a tampone o dimessi dall’ospedale in condizioni stabili ma ancora positivi, nonché ai pazienti in assenza di tampone nei quali è stata individuata la necessità clinica di un periodo di quarantena.

La convenzione, che sarà sottoscritta dall’Asp con le strutture alberghiere con una ricettività di almeno 100 camere, prevede: almeno una struttura per territorio provinciale della Regione; servizio di reception/vigilanza h 24, 7 giorni su 7; fornitura giornaliera di pasti, biancheria e stoviglie a carico dell’Asp.

“E’ un passo importante – afferma il primo cittadino di Pozzallo – perché consente di avere un luogo comune da destinare all’isolamento, garantendo certamente un controllo più semplice alle forze dell’ordine e maggiore tutela ai familiari degli isolati ed ai cittadini tutti”.

“Sarebbe forse più opportuno prevedere due tipologie di strutture – prosegue il Sindaco Ammatuna – da destinare separatamente ai pazienti paucisintomatici senza necessità di ricovero e alle persone che necessitano di un periodo di quarantena”.
“Spero che anche questo suggerimento dettato dal buon senso – conclude Ammatuna – possa essere tenuto nella giusta considerazione”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria