FAILLA: AL COMUNE UNA CONFUSIONE TOTALE RITIRARE LE BOLLETTE


“Dichiarando la non potabilità dell’acqua per la quasi totalità del territorio comunale , gli utenti hanno diritto al rimborso del 50% del canone sul consumo. Da oggi parte la distribuzione per i cittadini del modulo di richiesta del rimborso”.

All’incontro di stamattina con i giornalisti l’Intergruppo di Associazioni, forze politiche e Comitati ( Sebastiano Failla, V.Presidente del Consiglio provinciale, i consiglieri comunali Nino Gerratana e Giorgio Stracquadanio, il Responsabile del Comitato Cittadini Liberi Giorgio Iabichella, il Coordinatore di Insieme per la Sicilia Pippo Scifo, le adesioni dell’Associazione dei Popolari per la Sicilia e del consigliere comunale Giorgio Aprile) , ha presentato le illegittimità e i disagi conseguenti cui sono costretti a fare fronte i cittadini sulle bollette del canone idrico che l’Amministrazione comunale e la Serit hanno emesso in palese violazione di legge”.

“Le illegittimità delle bollette- hanno detto in coro i presenti- sono ,infatti, legate all’indicazione errata di una annualità, quando invece ne vengono calcolate e sommate due, come inopinatamente comunicato dall’’Assessore al Bilancio Amoroso. Non ci si può giustificare col fatto che è stata una esigenza  tecnica della Serit avere incluso due anni, perché la concessionaria non è stato in grado di modificare in tempo il programma che genera l’emissione delle bollette. Tutto questo denota la faciloneria ed approssimazione dell’Amministrazione Buscema e del suo Assessore, calatoci dall’alto, in spregio alle professionalità locali e di cui chiediamo le dimissioni immediate”. “Inoltre, avere inviato i bollettini del canone , con rate già scadute, è la prova provata dello stato confusionale in cui vegeta questa Amministrazione”.

“Avere ridotto, inoltre, anche gli orari di ricevimento al pubblico degli uffici che dovrebbero dare le legittime e puntuali risposte, ci dà l’esatta dimensione del grado di inefficienza esistente a Palazzo S.Domenico”. “L’Intergruppo costituito oggi, intende da qui in avanti , dar vita ad una opposizione incisiva e concreta a tutela del territorio e dei cittadini anche sfidando quei partiti che hanno abdicato al ruolo affidatogli dagli elettori”. “Scenderemo nei quartieri, casa per casa, negozio per negozio, per raccogliere le lamentele dei cittadini e per divenire punto di riferimento della Città, al di là di una politica troppo autoreferenziale”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it