VOLANTE E POLSTRADA SETACCIANO IL CENTRO STORICO DI RAGUSA - Ragusa Oggi

VOLANTE E POLSTRADA SETACCIANO IL CENTRO STORICO DI RAGUSA


Condividi su:


Cronaca
21 settembre 2011 11:04

L’implementazione dell’attività di prevenzione generale voluta dal Questore di Ragusa, Filippo Barboso, ha consentito un vero presidio di sicurezza per le vie del centro storico di Ragusa e non solo. In particolare,  nel pomeriggio di ieri 20 settembre pattuglie della Sezione Volanti in piena collaborazione con le pattuglie della Polstrada, hanno effettuato servizi straordinari di controllo del territorio sia nel centro storico della città (via Roma, Piazza Libertà, Ibla) sia nella parte alta (Viale delle Americhe, V.le Europa, Via Fieramosca), assicurando una presenza fattiva soprattutto nei luoghi ove si registra  un maggiore concentramento di giovani anche extracomunitari, con vari posti di controllo ed una vigilanza dinamica costante estesa alle principali intersezioni semaforiche anche al fine di scoraggiare eventuali attività abusive. Particolare attenzione è stata riservata alle coperture assicurative sulla responsabilità civile verso terzi, obbligatorie in quanto mirano a garantire la più ampia tutela al danneggiato dalla circolazione dei veicoli. Ben 4 utenti, sono stati sorpresi alla guida sprovvisti di tale copertura: inevitabile l’applicazione della sanzione amministrativa pecuniaria e del contestuale sequestro amministrativo dei mezzi. Nel corso del servizio, sono stati identificati due cittadini rumeni a bordo di un’autovettura Ford Fiesta il cui contrassegno assicurativo, a seguito di accertamenti, è risultato falsificato. Il cittadino rumeno alla guida del veicolo, D. I. 22enne residente a Ragusa titolare di carta d’identità rumena, è stato denunciato all’A.G. per uso di atto falso ed il contrassegno assicurativo sequestrato in quanto corpo di reato. Numerosi i passaggi effettuati per le vie della città con le luci di crociera accese, rafforzando la percezione concreta di sicurezza da parte dei cittadini. Prezioso l’apporto della Polizia stradale che, attraverso l’utilizzo di apposite apparecchiature, i c.d. alcool blow, ha potuto verificare in modo non invasivo l’eventuale presenza di alcool nell’abitacolo dei veicoli fermati. Il trasporto su strada, è di gran lunga quello più pericoloso e che paga il prezzo più alto in termini di vite umane. Per questo motivo, l’intensificazione dei controlli da parte della Questura di Ragusa, l’applicazione delle nuove tecnologie per la sicurezza, sono parte di un piano strategico volto ad educare gli utenti, e specialmente i giovani conducenti, al rispetto della normativa di base in materia di sicurezza stradale, incoraggiandoli a migliorare il loro comportamento. La partecipazione attiva del cittadino, dunque, quale tassello essenziale del disegno di prevenzione generale.

Vengono  di seguito riportati i notevoli risultati raggiunti:

 

* RISULTATI CONSEGUITI *:

 

·         Persone identificate: 113

·         Veicoli controllati: 75

·         Verbali CDS: 40§ mancato uso delle cinture di sicurezza (ben 17 violazioni), mancata copertura assicurativa obbligatoria, trasporto di passeggero su minicar da parte di minore, mancato uso del casco protettivo, uso del cellulare durante la guida, omessa revisione, guida con patente sospesa di validità, circolazione senza la prescritta carta di circolazione, mancata esposizione del contrassegno assicurativo, dispositivi di segnalazione visiva e di illuminazione inefficienti §.

·         Punti decurtati: 120

·         Fermi amministrativi: 6

·         Carte di Circolazione ritirate: 6

·         Sequestri Amministrativi: 4 (per mancata copertura assicurativa obbligatoria)

·         Persone sottoposte ad alcoolblow: 58 (Esito negativo)

·         Persone denunciate: 1 per uso di atto falso (art. 489 c.p.)


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria