Vinciullo: "Sulla Rosolini – Ispica, il fallimento della politica tronfia e parolaia che ha cercato di impossessarsi del lavoro altrui" - Ragusa Oggi

Vinciullo: “Sulla Rosolini – Ispica, il fallimento della politica tronfia e parolaia che ha cercato di impossessarsi del lavoro altrui”


Condividi su:


Vinciullo: “Sulla Rosolini – Ispica, il fallimento della politica tronfia e parolaia che ha cercato di impossessarsi del lavoro altrui”
Politica
16 aprile 2021 10:12

Sulla Rosolini – Ispica, si consuma la Waterloo, cioè la disfatta più totale, della classe politica tronfia e parolaia. Lo dichiara Vincenzo Vinciullo.

Sotto gli occhi di tutti vi è una politica parolaia, tronfia, priva di contenuti, se non alla ricerca spasmodica del lavoro altrui, per tentare, maldestramente, di accreditarsi i meriti e di cui non sono stati nemmeno testimoni.
E dopo aver inaugurato il sottofondo del sottopasso dello Svincolo Maremonti, dopo aver inaugurato una bretella al posto di una strada provinciale, dopo aver aperto perfino lo svincolo di Rosolini, esistente da oltre sette anni, dopo aver annunciato l’appalto dei lavori della Giarratana – Palazzolo, al posto della Carlentini – Pedagaggi, dopo aver proclamato l’inizio dei lavori sulla Carlentini – Villasmundo, ahimè ancora non iniziati, dopo aver ascoltato per oltre tre anni ragionamenti tronfi che cercavano di denigrare chi, prima di loro, aveva lavorato in maniera seria e costruttiva, siamo ancora in attesa della tanto annunciata inaugurazione della Rosolini – Ispica.

E pertanto, ha proseguito Vinciullo, la Rosolini – Ispica doveva essere inaugurata nel 2018, nel 2019, nel 2020, però, in questo ultimo caso, sono stati più accorti e hanno cominciato a parlare di luglio , di settembre o di novembre, ma senza citare l’anno, e adesso, che siamo nel 2021, ancora i lavori non vengono consegnati, potremmo consigliare loro una data: il 30 febbraio, così non potranno mai essere smentiti.

A questa politica parolaia, assolutamente tronfia, vorrei ricordare che se questa arteria esiste, esiste solo perché esistono gli onorevoli Vinciullo e Leontini e perché l’On. Minardo, prima da Presidente del CAS e dopo Deputato nazionale, ha provveduto ad attivare tutte le procedure necessarie per evitare di perdere i finanziamenti.
Siamo stati noi, in Commissione Bilancio, ad opporci al tentativo maldestro dell’Assessore al Bilancio del Governo Lombardo, non so se vi dice qualcosa questo Assessore, di sopprimere lo stanziamento iniziale previsto per i lotti 6, 7 e 8 della Siracusa – Gela e sono stato poi io, da Presidente della Commissione Bilancio, a prevedere e difendere gli stanziamenti che poi sono stati destinati alla realizzazione dei questi lotti.

Vedete, è facile ironizzare sul lavoro altrui o, come si dice in siciliano, “schifiari il lavoro altrui”, quando si trovano le somme nel cassetto, la gara già celebrata e i lavori già iniziati.
Ma una cosa devono imparare da questa vicenda: è difficile, se non impossibile, ultimare i lavori iniziati da altri, se non si possiede modestia e senso del rispetto.

L’unica cosa che potete fare, cari amici, con vergogna, è di tentare di accreditarvi i meriti del lavoro altrui.
Ed allora, ha concluso Vinciullo, cari tronfi protagonisti di una stagione ormai agli sgoccioli, vorrei ricordarvi che i lavori nel sottofondo del sottopasso dello Svincolo Maremonti non sono stati ancora conclusi, dopo 3 anni dalla loro inaugurazione, la bretella di collegamento dal Lido di Noto a Pachino è ancora al buio e in situazione di oggettivo pericolo, lo svincolo di Rosolini è pressapoco così’ com’era, i lavori sulla Villasmundo – Carlentini non sono ancora iniziati, era questa tutta la vostra tanto sbandierata capacità?

Bene, vorrei darvi un consiglio: parlate di meno ed operate di più e, cercando di concludere i lavori finanziati ed iniziati da altri, almeno passerete alla storia per essere riusciti, maldestramente, nel tentativo di accreditarvi meriti che non avete.
In bocca al lupo!


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria