';

Sinistra Italiana a Modica ancora contro il Sindaco Abbate: fa solo propaganda elettorale


Sinistra Italiana torna a criticare la politica del Sindaco di Modica, Abbate, e lo fa con un comunicato in cui contesta la gara di appalto per l’allargamento del polo commerciale. “Nell’annunciare, con la solita enfasi, l’esito della gara d’appalto per la sistemazione di una prima parte della strada del Polo Commerciale, scrive Sinistra Italiana,  Abbate vorrebbe fare credere che con la esecuzione dei lavori “ .. risulterà completato l’asse viario del Polo Commerciale ..”.
Ma sa benissimo che non è così; infatti, questo progetto, che costituisce il primo stralcio del progetto completo, riguarda la sistemazione di una parte dell’asse stradale e per giunta soltanto per una delle due corsie.
Per il completamento della sistemazione dell’intera strada è previsto al punto 79 del Piano Triennale dei Lavori pubblici, approvato recentemente dal Consiglio Comunale, ancora un secondo stralcio per un importo di 2.600.000,00 euro, 400.000,00 euro in più del progetto dei lavori appaltati oggi.
Per l’intero progetto, già in fase esecutiva sin dal 2007, Abbate non è riuscito in questi anni a trovare un finanziamento che consentisse la realizzazione dell’intera opera, accontentandosi di un contributo a valere sui Fondi es Insicem per l’esecuzione di meno della metà dei lavori occorrenti. Ad ottobre 2019, Abbate comunicava che la procedura di esproprio era stata completata e che a breve sarebbe stata indetta la gara, con un secondo annuncio a novembre 2019, comunicava che entro lo stesso anno si sarebbe tenuta la gara e, infine, ad agosto 2020, assicurava che la gara sarebbe stata la prima dopo l’approvazione del piano triennale. Siamo invece a luglio del 2021.
Nel prendere atto comunque che dopo avere sprecato otto anni, finalmente, anche se in parte, i lavori sono stati appaltati e a breve inizieranno, riteniamo che non ci si può fermare a questo: Abbate e la sua Giunta deliberino urgentemente l’incarico per rendere esecutivo il progetto di completamento e procedere alla ricerca dei finanziamenti occorrenti, come fanno tutti gli altri
comuni.