Mandala: viaggio verso l’armonia interiore. La mostra di Salvo Guastella al CCC Ragusa


La mostra “Mandala, contenitori di essenza” si è inaugurata oggi al Centro Commerciale Culturale di Ragusa, realizzata dall’artista Salvatore Guastella. La mostra esplora il tema dei mandala, simboli presenti in molte culture e religioni che rappresentano l’armonia e l’equilibrio tra l’interno ed esterno.

Il mandala, secondo Carl Gustave Jung, è una rappresentazione simbolica delle emozioni e un archetipo dell’ordine naturale presente nell’inconscio collettivo, contrapposto al caos psichico. Creare un mandala è quindi una sorta di meditazione, che aiuta a focalizzare le proprie emozioni e a scoprire i propri bisogni per raggiungere un equilibrio sano e consapevole.

L’artista Salvatore Guastella ha utilizzato materiali di riciclo, come segnali stradali metallici in disuso, pannelli in legno di pioppo, tele e cartoncini neri, per creare i suoi mandala. Ha utilizzato colori acrilici, pennarelli, penne gel di colore bianco, oro e argento e la tecnica “dot art” o puntinismo.

La passione di Salvatore Guastella per i mandala è nata durante il Cammino di Santiago de Campostela, un’esperienza che gli ha insegnato a distinguere l’utile dall’indispensabile e a vedere la vita da tanti altri punti di vista. Ha dichiarato: “La mia passione per i mandala è nata nel 2017 dopo aver intrapreso il Cammino di Santiago de Campostela. E’ una esperienza che ha la capacita di alleggerire l’esistenza in un modo incontrovertibile, insegna a saper distinguere l’utile dall’indispensabile e di vedere la vita da tanti altri punti di vista. La fatica, i dolori, la condivisione spronano ad apprezzare il valore della vita e la bellezza delle piccole cose, e i mandala rappresentano perfettamente questo concetto.”

La mostra “Mandala, contenitori di essenza” è un’occasione per ammirare le opere di Salvatore Guastella e riflettere sull’importanza dei mandala nella nostra vita.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it