I carabinieri di Modica arrestano due persone e ne denunciano altre due


Nel contesto di una serie di attività straordinarie di controllo del territorio svolto nel corso del weekend, mirate ad intensificare ulteriormente l’attività preventiva e repressiva, predisposte dal Comandante Provinciale di Ragusa, coordinate e dirette dal Comandante della Compagnia di Modica, i militari dell’Arma impiegati hanno sottoposto a specifico controllo il territorio di competenza del Comando Compagnia, con l’impiego di diverse pattuglie.

Il bilancio conseguente i controlli è di:

  • un arresto per violazione di reati in materia di stupefacenti di un giovane di Scicli, T.R. di anni 27;
  • un arresto a Ispica di un cittadino romeno S.V.B. di anni 36, per resistenza e violenza ai militari dell’Arma intervenuti in un supermercato, ove il predetto in stato di ubriachezza, molestava e minacciava gli impiegati ed i clienti;
  • una denuncia in stato di libertà di due persone originarie del Siracusano, entrambe pregiudicate, per violazione delle leggi in materia di raccolta e trasporto di rifiuti ferrosi. I predetti venivano fermati in c.da Fargione – Zona A.S.I. – di Modica dopo che avevano caricato su un autocarro diversi quintali di materiale ferroso, per cui veniva sottoposto a sequestro;
  • una denuncia in stato di libertà di un pregiudicato di Scicli, che a seguito di perquisizione persale veniva trovato in possesso di tre coltelli di grosse dimensioni;
  • una espulsione dal territorio nazionale di un cittadino Ghanese di anni 24, che tentava l’ingresso nel territorio italiano attraverso la frontiera di Pozzallo. I Carabinieri della Stazione addetti ai controlli alla frontiera identificavano l’extracomunitario, pregiudicato per reati in materia di stupefacenti, che risultava destinatario di un ordine di allontanamento da parte del Questore di Ragusa.

Nell’ambito delle medesime operazioni sono state identificate 63 persone, elevate sedici contravvenzioni al Codice della Strada ed il sequestro di autovettura sprovvista di polizza assicurativa.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it