Blocco ai traghetti: scontri con la polizia e minaccia di buttarsi in mare. Da Roma una deroga anche per i pozzallesi? VIDEO - Ragusa Oggi

Blocco ai traghetti: scontri con la polizia e minaccia di buttarsi in mare. Da Roma una deroga anche per i pozzallesi? VIDEO


Condividi su:


Blocco ai traghetti: scontri con la polizia e minaccia di buttarsi in mare. Da Roma una deroga anche per i pozzallesi? VIDEO
Attualità
25 marzo 2020 20:51

Una giornata piena di tensione a Villa San Giovanni dove da più di 48 ore ci sono persone rimaste bloccate in un parcheggio vicino agli imbarcaderi. Sono automobilisti “irregolari” in quanto secondo l’ultimo decreto non potevano, come invece hanno fatto, attraversare tutta l’Italia per trasferirsi dal Nord (alcuni anche dall’estero) in Sicilia. Tra queste persone anche 23 pozzallesi che hanno avuto disdetta dai propri datori di lavoro e dunque hanno deciso di raggiungere il proprio domicilio in Sicilia.

“Eravamo partiti sabato dalla Francia quando ancora il decreto precedente permetteva lo spostamento per raggiungere il domicilio – spiega Danilo Tiralongo, uno dei pozzallesi per il momento fermo a Villa San Giovanni – ma poi mentre eravamo in viaggio è cambiato il decreto e dopo aver fatto 3000 km siamo stati bloccati a Pozzallo. Noi che colpa abbiamo. Stavamo attenendoci a quanto previsto dal decreto vigente e ci eravamo autodenunciati alla Protezione Civile e al Comune di Pozzallo dove siamo diretti per la quarantena. Invece ci hanno bloccati”.

E oggi la tensione è stata molto alta. Altri siciliani bloccati come i pozzallesi a Villa San Giovanni hanno avuto uno scontro con la polizia. Successivamente alcune persone sono saliti su massi frangiflutti e hanno minacciato di gettarsi in mare. Ecco due video dei momenti più caldi mentre per le prossime ore sono previsti dei possibili aggiornamenti da Roma.

GUARDA I VIDEO 

ASSURDO ho visto appena adesso IL Video …Riguardo ai nostri conterranei bloccati fra lo stretto e messina È mi sono molto indignato trovo assurdo quello che sta succedendo è inverosimile ….Si stanno violando tutte le regole civili …umanitarie …È della dignità morale Ditemi quindi :Chiudono i cantieri esteri …dove i nostri terroni hanno trovato lavoro …perché sono i più bravi ….Ma sopratutto perché qui al sud non gli …. hanno dato più modo di lavorare Finiscono i contratti …E chiudono i cantieri Niente stipendi Ma gli affitti continuano a reclamare danaro e i proprietari a volersi far pagare Ci siamo fin qui ? Quindi cause maggiori gli italiani si trovano a ripartire Con le loro valigie e i cuori disillusi e impauriti verso la loro casa .gli italiani che tornano dall estero … Non trovano più una patria ? Non possono ritornare nelle loro case ! Trovano barriere… È non centri ad accoglierli . Questo Perché ci hanno inculcato …meglio dire Vi hanno inculcato la paura e l Odio Giusto ? Ci sono bambini E via Discorrendo anche donne e anziani .Li stiamo trattando e stiamo utilizzando un rigore …. un criterio mai assunto e utilizzato primaOdio e paura Sono i nostri terroni !!!I vostri amici I vostri parenti cioè Questo blocco non è stato utilizzato nemmeno Quando abbiamo accolto dalle navi …mezza Africa …. o da altre REALTÀ uomini deboli e bisognosi d aiuto Chi ci ha garantito in quei casi …il fatto che tutti erano in salute ? Navi e treni con probabili Malati … fuggiaschi….È terroristi Giusto?E giustamente sono stati accolti e curati e collocati .Si è mosso a fatica un motore solidale ((( forse li si poteva speculare ))) Tolgo il forse ! Ora il mio concetto che non vuol essere razzista e non lo è Ma ci rendiamo conto davvero di quello che stiamo combinando?O cca daveru l interrottori do cervello si ruppi in tutti Si proclama re un pagliaccio show man Parlo del sindaco di Messina Che mette sotto ai riflettori il virus per fare populismo e passare da eroe .. È fa passare di 2° piano Le anime e gli uomini che aspettano soccorso Ed in caso un posto che li accolga per essere messi in quarantena. Si penalizza al solito il piu debole A questo punto …perché non passiamo alle taniche di benzina e li bruciano tutti a Messina i nostri terroni ? Oppure gli leghiamo un sasso al collo ?Siamo diventati lo schifo che vedevamo NEGLI altriI dati : 210 nostri conterranei con 50 minori, anziani, bambini e persino donne in stato di gravidanza hanno passato la notte nelle macchine a Villa, posizionati nell'area di sgombero.Fa freddo e sta per iniziare la seconda notte.Sono nostri fratelli e sorelle, colpevoli solo di essere dovuti andare a cercare lavoro lontano dalla loro casa.Non possono rientrare nei loro domicili in Sicilia e non possono spostarsi perchè denunciati.Se Musumeci li avesse fatti rientrare sarebbero dovuti andare in quarantena, magari tutti in un albergo, in modo da mantenere tutti noi al sicuro, ma adesso all'incapacità si è aggiunto l'odio, la paura che acceca e siamo arrivati all'abominio, a lasciare per strada i nostri fratelli.Musumeci se n'è lavato le mani dicendo che non poteva fare nulla.Evidentemente quando si lascia la Sicilia per cercare lavoro si smette anche di essere siciliani.Non dovevano partire lo so bene, ma avevano perso l'alloggio e non avevano più un tetto sopra la testa, di certo non è stato un piacere per loro affrontare questo viaggio.Non potevo abbandonarli e non l'ho fatto.Ho scritto la mia indignazione e adesso, mi aspetto l attivazione di chi può e deve dare qualcosa Non ho parenti diretti li in mezzo a loro …ma ho fratelli siciliani . grazie alla Protezione Civile Nazionale, c'è la disponibilità di portarli negli alberghi in Calabria.I soggetti fragili, come le donne incinte e i bambini stanno traghettando.I problemi non si risolvono con le dirette su facebook, ma lavorando.E rimanendo umani.Nessuno deve rimanere indietro.Ecco come cazzo siamo trattati come le bestie.!

Publiée par Pietro Platania sur Mercredi 25 mars 2020

Publiée par Salvo Enza Sparta Moscato sur Mercredi 25 mars 2020

 


Condividi su:


Leggi anche

Traghetti: a Villa San Giovanni bloccati 25 pozzallesi. Vogliono tornare in Sicilia. Ammatuna scrive a Musumeci: “Facciamo un’eccezione, accogliamoli”

Bloccate 90 persone irregolare ai traghetti per Messina. Sindaco De Luca: “E il Viminale diceva che era tutto ok”. Pomeriggio controlli ai treni

Traghetti: appena sbarcate due auto dalla Germania e una dalla Slovacchia. Denunciati in 10. Sindaco De Luca emana ordinanza e promette battaglia. VIDEO

“Va tutto bene madama la marchesa”. La cecità dei Cinque Stelle all’Ars, non è vero che ci sono troppe auto ai traghetti

Sindaco di Messina fa pedinare Renault 4 giunta dalla Francia sui traghetti. Arrivata ad Acitrezza per ritrovare altri amici francesi


Commenti

Post nella stessa Categoria