Blitz GdF a Vittoria: il consigliere Giuseppe Scuderi indagato per una multa per divieto di sosta da 62 euro


E’ notizia di oggi: al comune di Vittoria è stato effettuato un blitz da parte della GdF. Sono stati sequestrati alcuni atti amministrativi e in particolare ci sarebbero 10 consiglieri indagati per falso ideologico commesso da privati in atto pubblico. In parole povere, questi consiglieri non sarebbero potuti essere eletti per alcune incompatibilità. Fra questi, c’è anche il consigliere di FdI Giuseppe Scuderi il quale spiega anche il motivo di questa indagine che, fra gli altri, lo coinvolge personalmente: una multa per divieto di sosta di 62,68 euro che, precisa, ha già pagato.

Scuderi, infatti, spiega: “Fermo restando che invito la magistratura a fare piena chiarezza sulla vicenda affinché le eventuali responsabilità possano essere appurate, voglio precisare che, per quanto mi riguarda, il presunto debito attribuitomi nei confronti del Comune ammonta a 62,68 euro legato a una multa, comprensiva già degli interessi maturati, per un divieto di sosta di cui, fino a quando non sono stato eletto consigliere comunale, non ero neppure a conoscenza, visto che non mi era arrivato alcun avviso”.

Scuderi spiega anche che si è immediatamente attivato per pagare la multa una volta saputo e ha già spiegato la sua posizione a chi di competenza: “Non conosco nel dettaglio, ovviamente, le situazioni degli altri colleghi indagati per lo stesso motivo. Questi, invece, i contorni della mia vicenda. E ho voluto chiarirlo sin da subito per evitare speculazioni di ogni genere. Attendiamo, dunque, lo ribadisco, che la magistratura possa fare piena luce sulla vicenda”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it