A Chiaramonte vigilia di Ferragosto con i Baciamolemani. Il 16 c'è la taranta - Ragusa Oggi

A Chiaramonte vigilia di Ferragosto con i Baciamolemani. Il 16 c’è la taranta


Condividi su:


Spettacolo
13 agosto 2020 21:24

CHIARAMONTE GULFI (RG) – Vigilia e Ferragosto in musica a Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa. All’interno dell’Estate Chiaramontana che vede come direttore artistico Mario Incudine, e con il coordinamento di Costanza DiQuattro, l’Amministrazione comunale ha voluto programmare due importanti appuntamenti che avranno anche il compito di invitare i giovani a restare nella cittadina montana e nel contempo creare la giusta attrattiva anche per visitatori e turisti.

Nell’ambito dell’Estate chiaramontana 2020, si prevede un Ferragosto all’insegna della buona musica e della socialità dopo mesi sofferti di chiusura, anche con la riapertura dei musei comunali nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 agosto dalle ore 20.00 alle ore 22.00.

Si inizia questo venerdì sera 14 agosto alle 21,30 in piazza Duomo con l’arrivo della “scompigliata” band Baciamolemani. Tra ska, reggae e musica italiana, la band siciliana, reduce negli ultimi anni di varie tournée estere (Spagna, Olanda, Francia, Belgio), ha macinato chilometri su un furgone per proporre la propria musica in lungo e in largo per l’Italia tra club e festival, aprendo anche diversi concerti di artisti come Africa Unite e Aretuska. Tre dischi al proprio attivo, tutti pieni di energia e positività, ma con brani tra loro assolutamente differenti, passando al primo lavoro dal titolo “Ballacazzìz” più in chiave ska, cedendo spazio ai ritmi più mediterranei con il frizzante secondo disco “La Corriera”, per arrivare all’ultimo “Cardio-Tonic” che è ricco di sonorità elettroniche ma molto più italiane.

Appuntamento dunque questo venerdì sera nel totale rispetto delle norme anti-covid con i posti a sedere, l’ingresso contigentato e controllo della temperatura corporea. Inoltre per favorire una maggiore fruizione sarà installato uno schermo gigante. Stesse procedure sono previste anche per l’appuntamento del giorno dopo, il 15 agosto quando alle ore 22 in piazza Duomo si esibirà Marco Zurzolo Quartet in concerto. Ricordando la storica band di Pino Daniele, Zurzolo e gli altri musicisti saranno pronti a regalare una serata in musica da non dimenticare.

Il 16 agosto, per Spazio Giovani, c’è ancora musica e il felice ritorno dei ritmi salentini con la quarta edizione di “Chiaranta”, il festival dedicato alla taranta che tornerà ad allietare il pubblico giovanile anche se necessariamente con le restrizioni dovute alle norme anticovid. Considerato il particolare momento, quest’anno verrà dislocata in 2 postazioni (Piazza Duomo – Piazza San Salvatore) al fine di evitare assembramenti. Sempre a tale scopo, è stato predisposto uno schermo gigante lungo il Corso Umberto per consentire anche alle persone che defluiranno lungo il Corso o che staranno comodamente seduti ai bar, di poter assistere allo spettacolo.

Inoltre, nelle serate del 14, 15 e 16 agosto, saranno predisposte delle misure di sicurezza anticontagio da covid 19, anche con la predisposizione di posti a sedere con i dovuti distanziamenti e con due accessi in Piazza Duomo che saranno consentiti solamente da Via Santa Caterina e da Via Maiorana, punti in cui verrà misurata la temperatura corporea con appositi termo scanner, mentre tutti i restanti accessi laterali di Via San Paolo, Via Corallo, Via Sansone e Via Marconi saranno chiusi al transito pedonale.

Nella serata del 16 agosto, la misurazione corporea avverrà anche nell’unico ingresso di Piazza San Salvatore.

Si raccomanda a tutti coloro i quali accorreranno agli eventi di attuare un alto senso civico, rispettando le distanze interpersonali imposte nonché l’utilizzo della mascherina, così come disposto dall’ultima ordinanza, n.32 del 12 agosto, del Presidente della Regione Sicilia, on. Nello Musumeci.

Ieri sera, intanto, grande successo per lo spettacolo “AffacciaBedda” di Mario Incudine, un viaggio nel mondo delle tradizionali serenate nei punti più suggestivi del centro cittadino. Tutto ha preso avvio presso dal suggestivo Balcone di Sicilia con la caratteristica immagine della Madonna di Gulfi, per poi raggiungere piazza San Salvatore attraverso il corso Umberto e fino alla conclusione in piazza Duomo

Ieri sera è stata superata una prova piuttosto impegnativa dato che, così come già previsto, si è riscontrata un’importante presenza di pubblico. Tutte le persone, anche quelle provenienti dalle città limitrofe, hanno mostrato altissimo senso civico, rispettando rigorosamente le norme di distanziamento imposte. Come sempre il poliedrico Incudine, accompagnato dai maestri Antonio Vasta e Manfredi Tumminello, ha mostrato il suo indiscusso talento e la sua maestria, regalando emozioni alla vasta platea più volte coinvolta direttamente.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria