Ragusa vince a Bucarest. Cinque primi posti per coreografie di Saveria Tumino e interpretazione delle ballerine di Progetto Danza


Ragusa vince nella danza a Bucarest, in un concorso con partecipanti da tutto il mondo. E non è una semplice e sola vittoria, ma ben tre primi posti. Sono state infatti premiate le coreografie della maestra Saveria Tumino di Progetto Danza, eseguite da altrettanti allievi della scuola di ballo ragusana. Il concorso "Dance Campus & Contest" è uno dei più importanti dell'anno. Arrivano danzatori da tutte le parti del mondo. La giuria stellare vanta nomi importantissimi. L'evento dura una settimana. Gli allievi prima partecipano a tantissime lezioni durante il giorno con i membri della giuria poi, l'ultimo giorno si esibiscono mettendosi in gara al concorso. "Da Ragusa ho portato 3 allieve – racconta la maestra Tumino – una bimba di 7 anni, Rebecca Cataldi, una di 8 anni, Claudia Giannone e una di 13 anni Serena Iannizzotto. Hanno vinto tutte e tre i primi posti e delle borse di studio importantissime. Rebecca ha vinto il primo posto classico e il primo posto moderno e borsa di studio, Claudia il primo posto moderno e borsa di studio, e Serena altri due primi posti per classico e moderno. 
Da anni la nostra scuola si distingue per il valore degli allievi che ci hanno dato grandi soddisfazioni ovunque. A Bucarest però non immaginavo dei risultati così importanti.
Ci andiamo da 5 anni, conosciamo bene questo concorso, conosciamo bene il livello altissimo. Siamo molto soddisfatti". Naturalmente la pandemia ha rallentato ogni cosa ma c'è sempre impegno e passione.
"Il Covid ha cambiato un po' la politica della nostra scuola – conclude Saveria – Ho sempre sognato di avere corsi a numero chiuso per potermi dedicare alla preparazione di ogni singolo allievo. Il Covid mi ha costretti a farlo e, almeno per questo aspetto, è stato un aspetto positivo. I risultati si sono visti immediatamente".
La selezione e i corsi a numero chiuso hanno fatto sì che Progetto Danza Ragusa alzasse ancora di più il proprio livello mantenendo alto il titolo di scuola accademica.
"Ora ci prepariamo al nuovo anno con un nuovo organico di docenti altamente qualificati", spiegano infine dalla scuola.

image.png
Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it