Ragusa Pride, Anna Battaglia presidente Agedo: “Ero omofoba a mia insaputa”


Sul palco in pazza Malta a Marina di Ragusa l’appassionante intervento di Anna Battaglia, la presidente di Agedo, l’associazione dei genitori e parenti di figli omosessuali. Anna ha parlato della scoperta dell’omosessualità del proprio figlio. Vent’anni fa. Fu scioccante, ha detto sul palco, per la prima volta ci si trovava dinnanzi all’omosessualità, in caso, senza conoscere la situazione di suo figlio. Ha detto di essersi sentita in qualche modo omofoba ma perché appunto non conoscenza questo mondo. Un mondo invece pieno di difficoltà e discriminazioni, ma anche di gioia e sorrisi. Per questo ha chiesto a tutti di andare avanti, e ai genitori di altri figli omosessuali, ha detto: “Siate fieri dei vostri figli”. E poi ha aggiunto: “Il vero scandalo è che in Italia non ci sia ancora una legge contro l’omofobia”, con il chiaro riferimento a quanto è vergognosamente accaduto in Parlamento lo scorso anno.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it