Peppe Grasso continua l’avventura all’Asd Ragusa Calcio


Continuerà ancora ad emozionare il tifo azzurro. Le sue giocate lo hanno fatto entrare, e a ragione, nel cuore dei sostenitori facendolo diventare uno dei beniamini dei supporters azzurri. E, anche per la stagione 2022-2023, continuerà ad essere una bandiera delle aquile così come lo è già stato in occasione della cavalcata trionfale che ha garantito il ritorno dell’Asd Ragusa calcio 1949 nel campionato di Serie D. Il fuoriclasse Peppe Grasso, dunque, continuerà di nuovo a vestire la maglia azzurra. Classe 1992, attaccante a cui piace partire da dietro, in fase di impostazione dell’azione, talento naturale, originario di Catania, Grasso proseguirà la propria avventura nel contesto di una realtà in cui dice di essersi trovato benissimo.


“E non sono certo le offerte che mi mancavano – afferma – ma qui, la scorsa stagione, ho apprezzato la capacità di tutto l’ambiente di remare verso un’unica direzione. Mi interessa il progetto, le potenzialità future dello stesso. E voglio continuare a farne parte. Ringrazio, quindi, la società per l’attenzione avuta nei miei confronti, il direttore sportivo Santo Palma e l’allenatore Filippo Raciti per avere creato le condizioni che hanno consentito il prolungamento di questa permanenza. Ringrazio, inoltre, i tifosi per l’affetto che mi hanno sempre dimostrato e cercherò di ripagarli nel modo migliore che potrò.

Continua, dunque, una bella esperienza che, spero, ci potrà regalare altre grosse soddisfazioni come accaduto durante la scorsa stagione”. Alla firma erano presenti i vicepresidenti azzurri Leonardo ed Emanuele Carnazza assieme al direttore marketing, Antonio Licitra.

“Grasso si presenta da solo – affermano – lo testimoniano le prestazioni della scorsa stagione. Diciamo che assieme a noi ha avuto una marcia in più e cercheremo di fare in modo che questa marcia non solo non si esaurisca ma possa ulteriormente migliorare. Sappiamo che in qualsiasi momento della partita può inventare quella giocata che imbambola le difese avversarie. Non vediamo l’ora di poterci ulteriormente emozionare con le sue invenzioni così come già accaduto nella scorsa stagione”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it