Omicidio di Capodanno a Vittoria: resta in carcere anche uno dei due minorenni


Resta in carcere uno dei due minorenni coinvolti nell’omicidio di Capodanno a Vittoria che è costato la vita a un giovane tunisino, Marouene Slimane. Il giovane è stato ucciso intorno alle 4.30 del mattino nei pressi della discoteca La Dolce Vita.

A restare in carcere è uno dei minorenni, che ha compiuto 16 anni tre giorni fa. La richiesta di scarcerazione è stata respinta dal Tribunale della Libertà. Come si ricorderà, furono tre i ragazzi presi in quell’occasione, tre giovani rumeni, due quindicenni e un diciottenne.

Poi, fuggirono a bordo di una Fiat Marea. Il giovane tunisino sarebbe stato ucciso a sprangate per aver fatto un complimento di troppo a una ragazza. I tre erano poi tornati indietro, poco dopo le 7 del mattino, per recuperare un motorino di uno dei due quindicenni ma vennero bloccati dai carabinieri.

All’interno dell’auto vennero rinvenute numerose tracce di sangue.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it