L'Inter riparte, stoppate Juve e Milan. Il punto sulla quinta giornata di Serie A - Ragusa Oggi

L’Inter riparte, stoppate Juve e Milan. Il punto sulla quinta giornata di Serie A


Condividi su:


L’Inter riparte, stoppate Juve e Milan. Il punto sulla quinta giornata di Serie A
calcio
27 ottobre 2020 12:21

Altro weekend, altra giornata di Serie A, altro spettacolo in campo. Nonostante la situazione difficile nel nostro paese, per adesso, va avanti il campionato italiano. Questa volta però si punta l’attenzione sul match che ha chiuso questa giornata di Serie A ovvero il Monday night a San Siro tra Milan e Roma.
I rossoneri che guidano la classifica, penalizzati dalle assenze di Donnarumma e Hauge e reduci dalle vittorie nel Derby contro l’Inter e in Europa League sul campo del Celtic, vengono bloccati sul pareggio contro la Roma in una gara sontuosa terminata 3-3. Ennesima partita piena di gol, emozioni, errori arbitrali e non solo in cui il Milan va in vantaggio per 3 volte grazie alla solita doppietta di Ibrahimovic e gol di Saelemaekers ma viene ripresa tutte e tre le volte dalla Roma a segno con Dzeko, Veretout e Kumbulla.

In questo weekend gli occhi sono stati puntati sull’altra squadra di Milano, l’Inter, non in un periodo particolarmente brillante a causa del pari in Champions League con i tedeschi del Borussia Monchengladbach, ma che al Ferraris contro il Genoa riesce a vincere 0-2 grazie ai gol del solito Lukaku e D’Ambrosio.
Continua invece a deludere la Juventus che compie un altro passo falso in casa contro il Verona con cui non va oltre l’1-1.
I veneti giocano bene allo Stadium e vanno in vantaggio con Favilli, ma la Juve attacca e alla fine con un gran gol di Dejan Kulusevski trova il pareggio. Altro passo falso per la squadra di Andrea Pirlo che non vince in campo da tre partite, e adesso è attesa alla super sfida in Champions contro il Barcellona di Messi.

Così come la Juve, delude in campionato l’Atalanta di Gasperini, che sembrava essersi ripresa dopo la vittoria in Champions, ma che perde ben 1-3 in casa contro la Sampdoria di Claudio Ranieri. Sette gol nelle ultime due di campionato subiti dall’Atalanta che è assolutamente obbligata a cambiare rotta.
Destino opposto quello del Napoli di Rino Gattuso, che nonostante il passo falso in Europa League contro l’AZ Alkmaar, vince in campionato nel derby Campano contro il Benevento in cui curiosamente sono andati a segno i due fratelli Insigne ma alla fine è stata la squadra di Lorenzo ad avere la meglio in rimonta grazie al gol di Petagna.
Continua invece il buon momento di ripresa della Lazio, reduce dalla grande vittoria al ritorno in Champions League contro il Borussia Dortmund di Haaland e Sancho, che ritrova i 3 punti anche in campionato in casa contro il Bologna grazie ai gol di Luis Alberto e Ciro Immobile, non basta per gli emiliani il gol di De Silvestri.
Altra partita spettacolare quella disputata nell’anticipo della quinta giornata tra Sassuolo e Torino, terminata 3-3. Partita giocata meglio dagli emiliani ma sono i granata ad andare prima in vantaggio 0-1 e successivamente a tornare avanti 1-3 trascinati dal “gallo” Belotti; ma il Sassuolo non ci sta e pareggia prima con un gran gol di Chiriches e poi con il solito Ciccio Caputo.

Provano a muovere la classifica anche Parma e Spezia. Al Tardini la squadra di Italiano va avanti, in pochi minuti, 0-2 ma il Parma prima si porta sul 1-2 e poi pareggia su rigore al 94’.
Bene il Cagliari di Di Francesco che vince 4-2 contro il Crotone. Ad andare in vantaggio sono i Calabresi ma i rossoblù reagiscono e trovano le reti del vantaggio con Simeone, Sottil e chiudono la partita nel secondo tempo con il solito Joao Pedro.
A 7 punti, come il Cagliari, la Fiorentina che trionfa in casa contro l’Udinese 3-2 grazie alla doppietta di Gaetano Castrovilli e al gol di Milenkovic, non basta ai bianconeri la doppietta di Okaka.

Alla fine di questa quinta giornata di Serie A guida la classifica il Milan di Ibrahimovic e Pioli a 13 punti seguito dal Napoli che si trova a punteggio pieno esclusa la sconfitta a tavolino contro la Juventus. Insieme ai partenopei si trova a 11 punti a sorpresa il Sassuolo di De Zerbi; 10 punti per i nerazzurri dell’Inter e a 9 punti rallenta la Juventus di Andrea Pirlo insieme all’Atalanta. Dopo 2 sconfitte si trova 9 punti anche la Sampdoria di Claudio Ranieri, reduce da tre vittorie consecutive tra cui le ultime due contro Lazio e Atalanta. 8 punti per la Roma di Fonseca e per il Verona, 7 per Fiorentina, Cagliari e Lazio, 6 per il neopromosso Benevento di Pippo Inzaghi. 5 punti per il debuttante Spezia e rispettivamente a 4 Genoa e Parma, al 17esimo posto con tre punti il Bologna e chiudono la classifica in zona retrocessione Udinese, Torino e Crotone.

Campionato dunque sempre più avvincente con il Milan che, a questo punto, vuole aggiungersi a Inter, Juventus e Napoli alla lotta per lo scudetto seguite da Lazio, Atalanta e Roma che vogliono a tutti i costi un posto in Champions League. Ancora da individuare la possibile sorpresa del Campionato ma possiamo dire che Sassuolo e Verona stanno lavorando per potersi dare diverse soddisfazioni.
La certezza che abbiamo è che in questa stagione nessuno può permettersi ulteriori passi falsi perché sappiamo che ogni squadra è sempre pronta ad approfittare degli errori altrui e ogni punto può risultare fatale alla fine del campionato.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria