';

La piscina comunale di Ragusa intitolata ad Eva Paglia, giovane nuotatrice scomparsa prematuramente


“Ricordiamo oggi Eva Paglia, un’atleta ragusana, grande  esempio di forza e passione, nuotatrice di grande talento, venuta a mancare nel 1998 , alla sola età di 13 anni, intitolandole la Piscina Comunale di via Magna Grecia”. Sono queste le prime parole espresse dal sindaco Peppe Cassì nel corso della cerimonia svoltasi stamane presso la struttura sportiva a cui sono stati presenti il papà, la mamma  ed il fratello di Eva Paglia, l’assessore allo sport Eugenia Spata, il presidente del Consiglio Comunale Fabrizio Ilardo, il consigliere comunale del M5S Sergio Firrincieli, gli alunni della I A e I B ad indirizzo sportivo  del Liceo scientifico “Enrico Fermi”, accompagnati da alcune docenti della stessa scuola.


La presenza degli studenti liceali alla cerimonia è stata spiegata dallo stesso primo cittadino che ha voluto pubblicamente ringraziarli. “Abbiamo voluto fare nostra – ha detto il sindaco Cassì – la richiesta inoltrata dai ragazzi delle due classi del Liceo “Enrico Fermi” che in merito ad un progetto didattico sulla parità di genere, hanno notato che nel nostro territorio soltanto una delle strutture sportive  pubbliche è intitolata ad un atleta donne, quella del Petrulli dedicata a Laura Guastella.  Da qui quindi l’invito rivolto alla nostra Amministrazione di prendere in considerazione la possibilità di intitolare la piscina comunale proprio ad Eva Paglia. Ad  una giovane nuotatrice, autentica promessa della disciplina sportiva,  abbiamo quindi deciso  di dedicare la piscina di via Magna Grecia al cui ingresso  è stata apposta una targa per onorare la sua memoria”.


Anche l’assessore allo sport Eugenia Spata ha voluto ricordare la giovane nuotatrice ragusana prematuramente scomparsa, che ha fatto dello sport la sua passione, a cui era giusto intitolare l’impianto comunale.

Anche due studenti delle classi del  “Fermi”in rappresentanza dei loro compagni di classe,  hanno voluto spiegare il senso della richiesta inoltrata al Comune che è stata dettata dalla precisa intenzione di onorare la memoria anche di atlete donne. A seguito di una ricerca gli studenti hanno individuato Eva Paglia una promettente dorsista e mistista, dalle ottime qualità tecniche che sarebbe senz’altro stata una promessa del nuoto regionale.


Alla cerimonia odierna è stato presente anche l’allenatore di Eva,  Tony Tribastone che ha voluto donare ai genitori una targa in ricordo della sua tanto cara allieva.

La cerimonia si è conclusa con la scopertura della targa con cui si intitola alla giovane ragusana la piscina di via Magna Grecia, la benedizione della stessa e della struttura da parte di Padre Franco Ottone, docente di religione del Liceo “Enrico Fermi”.







image.png