LA MULTIFIDI RAGUSA VINCE LA SFIDA SALVEZZA


La Multifidi Ragusa vince la sfida salvezza contro Trapani per 64 a 54. La squadra ragusana con questa vittoria si porta a sei lunghezze sulla diretta rivale e viene così ipotecata la permanenza nel campionato di serie C regionale. Gara tiratissima sin dall’inizio ed assai nervosa quella tra iblei e trapanesi, rinforzati per l’occasione dall’innesto del duo, classe 1987, Leone-Campo. Ciò nondimeno, la Multifidi parte bene chiude il primo parziale sul 14-11. Gli ospiti, però, reagiscono e passano addirittura a condurre, acuendo l’insofferenza dei padroni di casa, poco precisi al tiro e scarsamente reattivi. Al riposo lungo è la Virtus Trapani avanti (23-30), malgrado coach Ceccato cominci a cambiare qualcosa alla propria squadra. Alla ripresa delle ostilità, la Mutlifidi prova la 1-3-1 ma con scarso costrutto, mentre dà di certo frutti più copiosi la zona 3-2 che imbavaglia i trapanesi. Cresce di tono Matteo Di Stefano 9 punti, 13 rimbalzi e 4 stoppate, ma è soprattutto Vitello ad avere un grande impatto nel match alla fine, l’estrosa guardia centrerà un incredibile 7 su 7 da due.

L’inerzia della partita è decisamente cambiata, ma la Multifidi al gong del 30′ è ancora sotto, seppur di una sola lunghezza. Si riparte e per la Virtus Trapani è subito notte fonda: Vitello continua a colpire duramente, Di Quattro e Boiardi, pur in serata non meravigliosa, mettono dentro punti importanti, così come Giulio Distefano, al rientro dopo il lungo stop, fa sentire il suo peso, insieme al fratello Enrico. I canestri perimetrali di Pizzo e l’esperienza di Leone e Campo, perciò, non sono sufficienti alla Virtus per tornare in corsa e per frenare il volo della Multifidi che vince in scioltezza. La squadra iblea scenderà in campo sabato prossimo ancora in casa contro il Piazza Armerina in un’altra sfida salvezza.

 

 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it