Il Mudeco apre le porte alla città. Ed è solo l'inizio di un percorso culturale. FOTO - Ragusa Oggi

Il Mudeco apre le porte alla città. Ed è solo l’inizio di un percorso culturale. FOTO


Condividi su:


Cultura
16 ottobre 2020 9:56

E’ stato inaugurato ufficialmente il Mudeco, nei bassi del Castello di Donnafugata che, così, apre ufficialmente le porte al pubblico. Sarà questa, dunque, la nuova casa della Collezione Gabriele Arezzo di Trifiletti, che condensa tre secoli di moda coi  suoi 2.782 pezzi, tra abiti e accessori.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato, fra gli altri, anche l’assessore regionale Edy Bandiera, il prefetto Cocuzza e le autorità della provincia.

Il sindaco Peppe Cassì ha dichiarato, durante il suo discorso, che il Museo del Costume sarà un nuovo e forte elemento di richiamo per un territorio a vocazione turistica come la provincia di Ragusa: la collezione Gabriele Arezzo di Trifiletti rappresenta, infatti, un patrimonio della città. che i ragusani meritano diconoscere e apprezzare al meglio.”

Per l’assessore alla cultura Clorinda Arezzo, l’apertura del Mudeco rappresenta solo l’inizio di un percorso culturale e non un traguardo.

L’assessore ha quindi ringraziato tutti coloro che hanno lavorato con impegno alla nascita di un Museo all’avanguardia:  l’architetto Giuseppe Nuccio Iacono e il suo staff che hanno coordinato i diversi ambiti d’intervento. Il progetto è stato sviluppato dagli architetti Giuseppe Gurrieri e Nunzio Gabriele Sciveres.

“Il progetto di realizzazione del Mudeco avviato dalla precedente Amministrazione comunale – ha sottolineato nel corso della cerimonia il sindaco Peppe Cassì –  è rientrato tra gli obiettivi imprescindibili della nostra Amministrazione  che ha voluto completare il complesso lavoro, minuziosamente seguito dall’assessore alla cultura Clorinda Arezzo. Il Museo del Costume che metterà in mostra la ricchissima collezione appartenuta a Gabriele Arezzo di Trifiletti – ha aggiunto il primo cittadino- sarà un nuovo e forte elemento di richiamo per un territorio a vocazione turistica”.

“Il Mudeco – ha aggiunto l’assessore alla cultura  Clorinda Arezzo – ha rinnovato e rinnoverà l’immagine del Castello e del Parco di Donnafugata. Ringrazio l’architetto Giuseppe Nuccio Iacono, collaborato dal suo staff, che ha coordinato i diversi ambiti d’intervento ponendo al centro quello museologico  e gli architetti Giuseppe Gurrieri e Nunzio Gabriele Sciveres che hanno curato invece il progetto architettonico e di restauro degli spazi museali”.

Nella giornata di sabato 17 e domenica 18 ottobre sono programmate, dalle 9 alle 19, le visite gratuite al nuovo Museo del Costume a cui potranno partecipare quanti si sono già prenotati telefonicamente.

Da martedì 20 ottobre per visitare il Mudeco sarà necessario pagare un ticket di €5.00, con ingresso ridotto da €2.50 per i visitatori che giungeranno in treno a Donnafugata ed in possesso della relativa ricevuta di viaggio, per i minori dai 6 ai 18 anni e anziani over 65 e studenti dai 18 ai 26 anni in possesso di libretto universitario. Previste inoltre esenzioni per minori di età inferiore ai 6 anni, persone con disabilità e relativo accompagnatore, guide turistiche, tour operator e studiosi in possesso di idonea attestazione.

Il ticket per visitare l’intero complesso di Donnafugata ( Castello, Parco e Mudeco), è di €11.00, ridotto  €5.50. Restano valide le categorie di esenzione.

 

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria