Il Marina di Ragusa in campo contro il Biancavilla. Una domenica finalmente insieme al pubblico (600 spettatori massimo) - Ragusa Oggi

Il Marina di Ragusa in campo contro il Biancavilla. Una domenica finalmente insieme al pubblico (600 spettatori massimo)


Condividi su:


Il Marina di Ragusa in campo contro il Biancavilla. Una domenica finalmente insieme al pubblico (600 spettatori massimo)
calcio
17 ottobre 2020 12:20

Si torna in campo domani per la IV Giornata di campionato, serie D. E si torna in campo anche con l’apertura dello stadio Aldo Campo ai tifosi, con la limitazione di un massimo di 600 spettatori. Quindi torneranno sugli spalti i sostenitori rossoblu dopo una lunga pausa a seguito dell’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19.

Domani allo stadio di contrada Selvaggio arriva la formazione etnea del Biancavilla. In settimana i ragazzi di Mister Utro hanno lavorato molto sul piano pratico.


Vigilia della gara affidata al commento del DS Cesare Sorbo.

“Avevamo iniziato il campionato nel migliore dei modi – afferma il DS – con la vittoria sul campo contro il Licata. Vittoria che non può essere cancellata dallo 0-3 a tavolino imposto dal giudice sportivo. E’ probabile che questa stangata abbia avuto ricadute sul morale dei ragazzi che erano usciti dal terreno di gioco consapevoli di aver giocato alla pari di una big. Infatti la gara successiva, a Sant’Agata, non è stata paragonabile alla I Giornata, anche se la sconfitta non la meritavamo. Invece domenica scorsa a Cittanova contro una squadra importante abbiamo giocato una partita di alto livello contro una compagine costruita per tenere testa alle ‘grandi’. Il valore della squadra è superiore ma sappiamo che per noi sarà un campionato difficile per il raggiungimento della salvezza.


“Domani mi aspetto una partita tosta. Sappiamo che il Biancavilla è una squadra fatta bene e composta da giocatori che sanno intendere il calcio di questa categoria. Una squadra che ci darà del filo da torcere. Noi faremo di tutto per portare i tre punti a casa perché la classifica inizia ad essere difficile.”

“Per domani – conclude Sorbo – avremo anche la bella notizia del pubblico allo stadio. Spero sia il preludio ad una apertura anche per il futuro. Secondo me le partite senza pubblico sono riservate a noi addetti ai lavori. La presenza dei tifosi racchiude anche la vera essenza del calcio.”

      


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria