FRANCIACORTA ALL’ISTITUTO ALBERGHIERO - Ragusa Oggi

FRANCIACORTA ALL’ISTITUTO ALBERGHIERO


Condividi su:


FRANCIACORTA ALL’ISTITUTO ALBERGHIERO
Cultura
5 marzo 2015 16:51

L’istituto alberghiero “Principi di Grimaldi”, con sede a Chiaramonte Gulfi, continua a creare momenti didattici formativi ed innovativi  per i propri studenti come nel caso di ieri mattina quando hanno potuto incontrare il titolare di una delle aziende vinicole, Michele Bozzo proprietario della tenuta La Montina, che si sviluppa su una superficie di 72 ettari, sita nel territorio di Franciacorta in provincia di Brescia. Il sindaco, Vito Fornaro,  dopo aver dato il benvenuto ha  sottolineato come questi momenti formativi siano importanti per la formazioni di questi ragazzi. La mattinata è stata arricchita dalle parole del dottor Michele Bozzo, produttore-imprenditore,  che dopo aver mostrato un video sulla sua azienda vinicola nata nel 1982 a seguito dell’acquisto della tenuta La Montina. Il Franciacorta è una tipologia di vino che lo rende inconfondibile partendo dai vigneti coltivati in un terreno che presenta un caratteristico microclima e una particolare conformazione del terreno, anche il consorzio fa si che i parametri, tanto ristretti, sono la chiave del successo. Inoltre non bisogna dimenticare che quando si chiede un Franciacorta deve essere servito un vino di seconda fermentazione. Questa è la caratteristica del Franciacorta, cioè una seconda fermentazione che avviene in bottiglia con aggiunta di zuccheri e lieviti del vino.  I ragazzi erano interessati anche a capire il nome “Franciacorta” e qui il dottor Bozzo ha spiegato, con parole semplici, facendo un excursus storico iniziando dal lontano 1277, quando in questo territorio non veniva pagato un canone per quelle terre bonificate dagli abitanti della zona su iniziativa dei frati, quindi “Franzacurta”. “Per me è stato un piacere essere presenti a Chiaramonte in un istituto Alberghiero dove vi sono ragazzi che rappresentano il nostro futuro, ed è importante creare sinergia tra loro e le aziende del territorio italiano.- sottolinea Bozzo- Questi vini sono una delle eccellenze italiane tutelati da un consorzio che danno forza al prodotto.- conclude- anche grazie a questo il Franciacorta sarà servito Expo 2015”. A questo incontro erano presenti anche alcuni ristoratori che credono molto nella sinergia tra le aziende e l’istituto Alberghiero: Il tocco D’oro, Majore, U’Dammusu, Antica Stazione,  oltre a enoteche e bar come: Il Lucernario, Intorno al Giardino, Bronze e Caffè Centro. Il tutto è stato possibile  grazie all’istituto Alberghiero di Chiaramonte in collaborazione con il signor Gianni Arrabito. “Desta molto interesse vedere come un’azienda affermata del nord Italia abbia voluto far conoscere la propria realtà agli studenti dell’istituto alberghiero del comune chiaramontano e penso che sia importante per i nostri ragazzi.- così sottolinea il professore Mario Cutello.- Formazione significa conoscere sul campo le realtà del settore, infatti a questa seguiranno altri incontri”.

 

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria