Vaccini Ragusa: disguidi su orari di prenotazione a causa di chi non rispetta la fila - Ragusa Oggi

Vaccini Ragusa: disguidi su orari di prenotazione a causa di chi non rispetta la fila


Condividi su:


Vaccini Ragusa: disguidi su orari di prenotazione a causa di chi non rispetta la fila
Attualità
8 aprile 2021 14:14

Ci dobbiamo fare sempre riconoscere, anche nelle situazioni in cui di sorprendente non dovrebbe esserci proprio nulla. E invece abbiamo ricevuto numerose segnalazioni che riguardano i disguidi continui riguardanti le prenotazioni e gli orari per le vaccinazioni. Se avrete la pazienza di leggere tutto questo breve articolo, scoprirete come sia possibile vaccinarsi anche ore e ore prima di quanto non sia previsto, a discapito di quelli che pensano che con un orario di prenotazione confermato non possa esserci alcuna sorpresa.

È proprio così, il centro vaccinale ragusano gestisce centinaia e centinaia di vaccinazioni giornaliere e per non creare file, che causano anche problemi al distanziamento sociale, tutte le persone chiamate a vaccinarsi ricevono un range di ora in cui sarà effettuato la propria iniezione.
Il Signor Bianchi, o Tumino fate voi, ricevuto il messaggio con l’ora della vaccinazione, si sente sicuro e dunque senza troppi pensieri si reca al centro vaccinale all’ora stabilita. Facendo così però, il nostro ipotetico protagonista noterà che l’ora prestabilita non verrà affatto rispettata. Perché? Per i soliti furbetti ovviamente, e anche grazie all’incompetenza di chi dovrebbe gestire il tutto.

Il Signor Tumino infatti, nonostante abbia rispettato gli orari indicati, dovrà far spazio a tutti quelli che sono arrivati prima. Attenzione però, non quelli che avevano una prenotazione riportante un orario antecedente, no. Potete anche avere una prenotazione alle ore 18 di domani, ma se vi presentate alle 9 di mattina non cambia nulla, verrete inseriti nella lista e riceverete il bigliettino molto prima del Signor Tumino che invece, ingenuamente diremmo noi, ha aspettato correttamente il suo orario. Sarà forse la fretta di dover vaccinare più persone possibili, ma pensiamo che con un’organizzazione migliore si eviterebbero disguidi e ore e ore di inutile attesa.

Marco Dell’Albani


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria