Una delegazione di Cipro in visita per conoscere il Ragusano Dop


Una delegazione di Cipro impegnata in un progetto di formazione e di consulenza rivolto ad imprenditori e tecnici dell’isola, è stata ospitata, in provincia di Ragusa, dal Consorzio di tutela del formaggio Ragusano Dop. Scopo della visita è stato quello di conoscere il comprensorio e le modalità di produzione del Ragusano Dop, il formaggio storico degli Iblei.

La delegazione, oltre che da un gruppo di imprenditori agricoli e zootecnici e dal Presidente dell’Associazione degli Allevatori, era composta dai rappresentanti ciprioti del gabinetto del primo ministro, del Ministero dell’Agricoltura, della Camera di Commercio, della unione delle cooperative, degli Agronomi e della Ricerca. Nel rispetto del programma concordato la visita è iniziata presso l’azienda di Giovanni Floridia in contrada Scorsone a Ispica dove, con l’intervento del direttore del Consorzio fi tutela, Enzo Cavallo, dopo aver preso visione dell’allevamento di razza modicana, del tipo di stabulazione e di mungitura, ha assistito presso il caseificio aziendale, alle principali fasi di lavorazione del latte e di produzione del formaggio Ragusano Dop con particolare riguardo alla “filatura manuale” della “tuma” ed alla creazione della forma parallelopipeda.

La delegazione si è quindi trasferita nella zona industriale di Ragusa presso la sede di Progetto Natura dove, a cura del dirigente Giorgio Ragusa è stata presentata la struttura della cooperativa ed il ruolo svolto nell’ambito filiera lattiero casearia iblea e siciliana e a favore dei produttori. Mentre il direttore del Consorzio di tutela si è invece soffermato sul ruolo e sulla attività del Consorzio medesimo, riconosciuto dal Ministero dell’Agricoltura, a garanzia dei produttori e dei consumatori, e dal Corfilac quale organismo di controllo.

E’ seguita la visita, guidata dalla responsabile della qualità Viviana Brugaletta, nei locali ove avviene la messa in salamoia dei formaggi e la stagionatura delle forme di Ragusano Dop. Ed è proprio nel magazzino di stagionatura, caratterizzato dalla presenza delle migliaia di forme sospese, che gli ospiti si sono intrattenuti manifestando il loro stupore per il singolare aspetto dell’ambiente e per il metodo, tradizionale e funzionale, col quale le forme vengono trattate, legate e sospese per una idonea ed uniforme stagionatura. La visita si è conclusa, con la piena soddisfazione di tutti i componenti della delegazione, presso l’azienda agrituristica “Cilone”, dove, dopo la degustazione del Ragusano dop, delle eccellenze iblee e dei piatti tipici del territorio, è stato fatto un bilancio, sicuramente positivo, sulla giornata e su quanto visto, sentito e vissuto, ed è stata ipotizzata la possibilità di creare occasioni per una presenza più prolungata e per la programmazione e la realizzazione occasioni per l’interscambio di esperienze utili ai produttori sia siciliani che ciprioti.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it