SOTTO STRETTO CONTROLLO TUTTO IL TERRITORIO IBLEO


Il Comando della Polizia Provinciale ha istituito una unità per effettuare specifici controlli sul territorio provinciale a tutela della salute pubblica e dell’ambiente, finalizzati principalmente alla repressione dell’annoso problema delle “fumarole”. Il provvedimento, preso su direttiva dell’assessore alla Polizia Provinciale Salvatore Minardi e dell’assessore Territorio ed Ambiente Salvo Mallia, tende a salvaguardare il territorio, in particolare l’intera fascia trasformata della Provincia, dai disagi provocati dall’incenerimento dei rifiuti provenienti dalle attività serricole. Nonostante l’intensa opera di prevenzione ed informazione svolta direttamente presso numerosissime aziende agricole che già avevano accumulato enormi quantità di materiale vegetale (e non solo) pronte per un probabile incenerimento sul luogo, purtroppo i dati rilevati nel mese di giugno appena concluso confermano che il fenomeno delle “fumarole” è ancora lungi dall’essere debellato, registrandosi ancora una grave violazione della normativa ambientale in evidente spregio anche del diritto alla salute delle persone che, proprio in questo periodo dell’anno, villeggiano nelle zone rivierasche e non solo. Nell’ambito di un’azione di controllo 16 agricoltori sono stati sorpresi mentre bruciavano notevoli quantità di rifiuti agricoli tra le serre e sono state denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per l’ipotesi di reato di smaltimento di rifiuti speciali tramite incenerimento a terra, nonché, in alcuni casi, anche per l’ipotesi di reato di immissione molesta di fumi in atmosfera. Le “fumarole”, che hanno portato alla denuncia, sono state individuate all’interno di aziende agricole operanti nelle contrade Gesuiti, Torre di Mezzo, Rimmaudo, S. Silvestro, Fondo Verdone del comune di Ragusa, nelle contrade Nicecia, Berdia, Pozzo Ribaudo, Mazzara e Burgaleggi in territorio di Vittoria, nelle contrade Pezza Filippa, Spinasanta e Chiusa Stalla di Scicli, nonché in altre località della riviera.

L’attività di controllo è stata rivolta negli ultimi giorni agli ambiti territoriali dei comuni di Ragusa, Santa Croce Camerina, Acate, Comiso, Vittoria e Scicli ma i controlli, coordinati dal comandante della Polizia Provinciale Raffaele Falconieri, non conosceranno sosta e saranno effettuati anche nelle ore notturne,  e saranno ulteriormente intensificati ed estesi nei prossimi giorni a tutto il territorio provinciale.

 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it