SFIGMO E FONENDO - Ragusa Oggi

SFIGMO E FONENDO


Condividi su:


SFIGMO E FONENDO
Sanità
29 giugno 2012 22:20

Nel mese di Maggio, nei giorni 8, 9 e 10 e poi ripetuto nei giorni 22, 23 e 24 si è tenuto presso la Sala Convegni dell’Assessorato allo Sviluppo Economico, sita presso la Zona Artigianale, un Corso di Formazione per gli operatori delle Strutture Assistenziali per anziani del nostro Distretto.

Il corso, organizzato su input dell’ASP e dell’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Ragusa, ha avuto in entrambe le edizioni una partecipazione attenta e numerosa con 100 iscritti alla prima e 130 alla seconda.

il Dr. G. Di Grandi (Servizi Sociali del Comune) ha relazionato sui requisiti organizzativi e funzionali delle case di riposo alla luce della normativa vigente ed in relazione alle competenze dell’Ente Comune, mentre il Dr. Gafà (ASP 7) ha relazionato sui requisiti strutturali e sull’igiene degli ambienti; a seguire la D.ssa Noto (ASP 7) si è occupata dell’igiene personale sia degli ospiti che degli operatori e il Dr. Rivela (ASP 7) sui requisiti strutturali delle cucine.

Nella seconda giornata il Dr. Di Grandi ha relazionato sui nuovi scenari dei Servizi Sociali del Comune nelle strutture e cioè la mediazione familiare e i gruppi di parole, mentre il sottoscritto si è occupato del ruolo del Medico di Medicina Generale nelle case di riposo. In seguito il Dr. Pace (ASP 7) ha descritto il ruolo dell’infermiere e la Sig. Giannone ha descritto l’attività dell’animatore.

Nella terza giornata ha cominciato il Dr. Rivela ponendo l’attenzione sull’igiene degli alimenti e sulla loro corretta conservazione e gestione nelle comunità assistenziali; la Sig. Martorana (Terapista ASP 7) ha spiegato i vantaggi del movimento e del mantenimento delle residue capacità degli ospiti sul loro tenore di vita e sul loro tono dell’umore. Infine, prima della consegna degli attestati di frequenza da parte dei responsabili dell’ASP e dell’Assessore, l’Avv. Tolomeo ha posto l’accento sul tema della contenzione, sui limiti di legge e sulle norme che la regolano con un excursus storico-giuridico attento e partecipato su un tema che riguarda la libertà personale degli ospiti.

Tutti coloro i quali, a titolo del tutto gratuito, ci siamo spesi in questa esperienza che ha già varcato i confini della nostra Città, crediamo che sia importante porre la giusta attenzione su queste strutture che l’inevitabile invecchiamento della popolazione e le modifiche delle nostre famiglie, renderanno sempre più necessarie nel contesto del welfare locale.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria