OPERAZIONE COUS COUS


Alle prime ore del giorno i Carabinieri della Tenenza di Scicl (RG) hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa a carico di 2 persone dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo su richiesta della Procura del capoluogo siciliano.

L’emissione del provvedimento da parte dell’autorità giudiziaria palermitana fa seguito all’operazione “Cous Cous” eseguita a Scicli tra 26 giugno u.s. dai Carabinieri di Modica e che aveva portato all’arresto di 4 cittadini tunisini ritenuti responsabili del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente avvenuto a Scicli tra il mese di luglio 2010 ed il successivo mese di febbraio 2011.

Il GIP del Tribunale di Palermo, dopo aver ricevuto lo stralcio delle indagini condotte dai Carabinieri di Scicli relativo alle condotte delittuose poste in essere a Palermo da una parte delle persone arrestate il 26 giugno u.s., nei giorni scorsi ha, quindi, disposto la misura cautelare della custodia in carcere per Mbarek Majed, classe 1980 e per Fodha Ben Habib, classe 1979, entrambi tunisini. I due si trovavano già detenuti presso il carcere di Modica a seguito del loro arresto eseguito nell’ambito dell’operazione “Cous Cous” coordinata dalla Procura della Repubblica di Modica.

La misura cautelare emessa dall’autorità giudiziaria palermitana ha interessato anche 1 altro cittadino tunisino che, allo stato attuale, risulta irreperibile. Si troverebbe all’estero.

L’operazione COUS COUS, avviata dai Carabinieri della Tenenza di Scicli nell’estate del 2010, era stata condotta con l’ausilio determinante delle intercettazioni telefoniche ed ha consentito, col passare del tempo, di:

–   delineare l’attività di una rete di spacciatori di droga – segnatamente hashish marijuana e cocaina – costituita in forme delinquenziali autonome ed attiva in tutto il comprensorio di Scicli (RG);

–   individuare alcuni canali di approvvigionamento della sostanza stupefacente, gestiti da fornitori, non meglio identificati, attivi sia a Catania sia a Palermo.

A riscontro delle indagini, il 5 gennaio 2011 i Carabinieri sequestrarono 1 kg e 100 g di sostanza stupefacente del tipo hashish acquistata per l’appunto, in quel di Palermo.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it