L'ASP DI RAGUSA CHIAMATA A RISPONDERE SUL PRONTO SOCCORSO DI COMISO E SCICLI - Ragusa Oggi

L’ASP DI RAGUSA CHIAMATA A RISPONDERE SUL PRONTO SOCCORSO DI COMISO E SCICLI


Condividi su:


Sanità
21 giugno 2012 8:26

La Commissione Parlamentare d’inchiesta sugli errori e i disavanzi sanitari regionali, presieduta dall’On.le Leoluca Orlando, ha ascoltato il Direttore sanitario dell’Asp di Ragusa dr. Pasquale Granata che ha sostituito il Direttore generale Dr. Ettore Gilotta. L’audizione si inquadra nel filone di inchiesta sulla sanità siciliana promossa dalla Commissione Parlamentare. 

Per quanto riguarda la situazione di Ragusa, al Direttore sanitario della Asp Pasquale Granata, è stato chiesto un aggiornamento conoscitivo in relazione all’offerta sanitaria nei presidi di Scicli e Comiso, dove si registrano in particolare problemi relativi al servizio del pronto soccorso – la cui chiusura è stata rinviata a causa delle numerose proteste dei cittadini – e problemi relativi alle lunghe liste d’attesa per gli esami di mammografia, endoscopia e risonanza magnetica, liste che provocano il frequente ricorso a strutture private e per la cui risoluzione questo Coordinamento Provinciale, nel corso del 2010 e 2011, ha avviato una serie di sit in  e di proposte operative che avevano trovato nella direzione dell’Asp la piena collaborazione ed accoglimento. Misure che erano servite , tra le altre assunte dalla Direzione Generale,  a dare attenzione e riscontro particolare a questa delicata problematica.

Purtroppo, negli ultimi mesi, le liste di attesa per alcune prestazioni stanno risalendo e l’intervento della Commissione Parlamentare e del suo Presidente On.le Orlando riteniamo che possano essere utili a rimuovere eventuali ostacoli, anche economici,  che si sono frapposti al piano già intrapreso dalla D.G. dell’Asp di Ragusa. Noi stiamo attentamente monitorando le liste di attesa e qualora dovessero continuare le criticità interverremo ancora con determinazione.

 


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria