La Eirene Ragusa si aggiudica il settimo memorial Passalacqua. FOTO


In archivio la settima edizione del memorial Francesco Passalacqua, aggiudicato dalla formazione di casa in virtù del doppio successo su Campobasso. Due incontri importanti per la squadra di coach Diamanti che ha avuto l’opportunità di misurarsi con un avversario di livello in vista della Supercoppa del prossimo fine settimana e del successivo avvio di campionato. 71-57 il punteggio finale della partita di sabato, 83-80 (dopo un tempo supplementare) quello di domenica quando, alla fine, sono stati assegnati, come da tradizione, i premi del torneo. Sponsor dell’iniziativa è stata l’azienda locale Snk-Lab che crea sculture sportive e che si distingue a livello nazionale e non solo. Oltre alle targhe per le due squadre, ritirate dai rispettivi capitani, è stata premiata come miglior giovane Bianca Quiñonez di Campobasso mentre il premio per l’Mvp del torneo è andato a Keysha Hampton di Ragusa. “Due partite che sono state importanti da giocare – dice coach Mirco Diamanti – perché non avevamo avuto altre occasioni per disputare incontri di questo livello, e né ne avremo altre. Devo dire che sono contento del risultato, perché vincere non è mai una cosa così scontata, e questo anche per come siamo arrivati a questa competizione, ovvero con solo due allenamenti al completo. In particolare, nella seconda partita mi è molto piaciuto il fatto che nonostante Campobasso avesse avuto un’inerzia positiva nel finale di gara, che le aveva meritatamente fatto conquistare il supplementare, noi siamo riusciti a portare a casa la partita. E questa cosa non è così scontata, perché 90 su 100 quel tipo di situazioni premiano la squadra che ha meritato di andarci al supplementare. L’altro aspetto è quello fisico che ti dice come nella prima parte dell’overtime noi siamo andati nuovamente avanti ma poi abbiamo rischiato nuovamente nel finale, come al termine del tempo regolamentare. Diciamo che il torneo ha evidenziato quegli aspetti che conoscevo e che sono comunque abbastanza soddisfatto. La Supercoppa? E’ uno dei tre appuntamenti, insieme alla Coppa Italia e al campionato, in cui dobbiamo cercare di fare il meglio possibile. Quindi andremo lì mettendoci tutte le energie possibili per fare risultato. Poi che questo fare risultato sia una cosa facile oppure no, è un altro paio di maniche. Ma il nostro obiettivo deve essere quello di fare il meglio possibile”. La squadra riprenderà gli allenamenti nella giornata di domani. 

Prima partita

PASSALACQUA VIRTUS EIRENE RAGUSA 71

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 57

(20-17, 41-38; 59-49)

RAGUSA: Dotto 9, Consolini 4, Hampton 10, Anigwe 14, Vitola 12; Romeo 3, Attura 16, Sammartino 1, Di Fine 2. Ne: Salice, Mallo ed Olodo. All.: Diamanti.

CAMPOBASSO: Trimboli 4, Kacerik 5, Parks 12, Nicolodi 17, Milapie 4; Narvičiūtė 2, Battisodo 2, Quiñonez 11. Ne: Giacchetti, Trozzola e Vitali. All.: Sabatelli.

 

Seconda partita

PASSALACQUA VIRTUS EIRENE RAGUSA 83

LA MOLISANA MAGNOLIA CAMPOBASSO 80

(dopo un tempo supplementare)

(19-16, 40-25; 56-45, 70-70)

RAGUSA: Dotto 9, Consolini 3, Hampton 16, Anigwe 14, Vitola 19; Attura 11, Romeo 7, Sammartino 4, Mallo. Ne: Di Fine, Salice ed Olodo. All.: Diamanti.

CAMPOBASSO: Trimboli 6, Kacerik 8, Parks 24, Nicolodi 10, Milapie 15; Quiñonez 15, Battisodo 2, Narvičiūtė, Trozzola, Giacchetti. Ne: Vitali. All.: Sabatelli.

 

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it