La Banca Agricola Popolare di Ragusa con l’ANCE Siracusa per il superbonus 110% - Ragusa Oggi

La Banca Agricola Popolare di Ragusa con l’ANCE Siracusa per il superbonus 110%


Condividi su:


La Banca Agricola Popolare di Ragusa con l’ANCE Siracusa per il superbonus 110%
Economia
8 marzo 2021 13:40

La BAPR e l’ANCE di Siracusa sottoscrivono un protocollo d’intesa per l’utilizzo del super ecobonus 110% e degli altri crediti di imposta relativa alla qualificazione energetica degli edifici.

Il protocollo è stato formalizzato con la firma, da una parte di Saverio Continella, Direttore Generale della Banca Agricola Popolare di Ragusa, e dall’altra di Massimo Riili, Presidente della sezione aretusea dell’Associazione Nazionale Costruttori Edili.

“L’accordo con i costruttori edili di Siracusa, dove la Banca è fortemente presente ed attiva – spiega Saverio Continella – si basa su una visione: dare forte stimolo all’attività costruttiva che, se saputa gestire con oculatezza, crea ricchezza e posti di lavoro. Lo schema da noi adottato – è il pensiero del dottor Continella – si inserisce nel più ampio ambito relativo al superbonus, e prevede il finanziamento alle imprese per preservare il committente dei lavori dai rischi insiti nella procedura agevolativa. Attraverso la collaborazione con le imprese rendiamo certa la maturazione del bonus fiscale e consentiamo alle imprese di avere certezza della compravendita del credito d’imposta ceduto dai committenti o dai condomini.”

“L’accordo con la maggiore banca siciliana – interviene l’ingegnere Riili – che ha già stabilito un plafond da distribuire a favore delle imprese da noi rappresentate, si basa su uno schema assolutamente condivisibile, fondato su un plafond stabilito, la sinergia con le associazioni come la nostra, e l’adozione di un preciso iter di intervento. Di contro – conclude il Presidente dei costruttori siracusani – la mia organizzazione seguirà le imprese in tutte le fasi dell’intervento, sia dal punto di vista fiscale che amministrativo e, ovviamente, tecnico”.

Alle imprese, che generalmente fungono da general contractor per l’intero intervento, la Banca dedica linee di credito specifiche con oneri finanziari molto contenuti al fine di contribuire a questo importante strumento per la ripartenza economica ed il miglioramento energetico degli edifici delle nostre città.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria