Incidenti: muore anche Carla, dopo la maestra di Acate

Acate torna a piangere. Così come l’intera provincia iblea. E ‘morta la giovane Carla Interlandi, la ragazza coinvolta nell’incidente in cui è morta la maestra di Acate, Maria Carmela Di Bennardo, lo scorso 12 gennaio sulla SS. 117 bis Gela-Piazza Armerina. Carla aveva riportato gravi ferite ed era stata trasportata in uno degli ospedali più vicini. La giovane ragazza di 23 anni si trovava a bordo dell’auto che è entrata in collisione con un camion che trasportava materiale ingombrante.

Carla Interlandi, purtroppo, dopo due settimane di agonia non ce l’ha fatta. Le sue condizioni si sono aggravate e purtroppo ha perso la vita. Il giorno dell’incidente era stata sottoposta a un intervento di neurochirurgia per tentare di ridurre la grave emorragia cerebrale. In queste due settimane i medici del reparto di Rianimazione hanno fatto di tutto per tenerla in vita ma la gravità dei traumi riportati non le ha lasciato scampo.

Tantissimi già i messaggi di ricordo, di affetto e di commozione sui social dopo che la notizia si è diffusa rimbalzando di casa in casa ad Acate. Ora, con la morte anche della nipote, la famiglia si trova a dover affrontare la grande perdita.

Come si ricorderà l’incidente era risultato essere particolarmente grave. La statale era rimasta chiusa al traffico per consentire i soccorsi e le operazioni di soccorso. Sul posto erano intervenuti i carabinieri di Mazzarino e i vigili del fuoco del distaccamento di Gela. I feriti, tra cui Carla, erano stati trasferiti negli ospedali di Gela, Piazza Armerina, Caltanissetta e Caltagirone.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it