Il Ragusa Calcio espugna il campo di S. Maria Cilento


“E’ stata una sfida apertissima, tra due squadre che hanno giocato a calcio e che, sino all’ultimo, hanno fatto il possibile per sopravanzarsi. Alla fine, abbiamo avuto la meglio noi ma sarebbe potuto accadere il contrario. E’ questo il bello di partite del genere, disputate senza eccessive strategie tecniche ma con l’obiettivo di dare il massimo in ogni reparto del campo”.

E’ il commento dell’allenatore azzurro, Filippo Raciti, dopo il rocambolesco 4-3 che ha consegnato la seconda vittoria di fila al Ragusa nel girone I del campionato di Serie D sul campo di S. Maria Cilento. Ragusa che ha pareggiato subito l’1-0 dei campani con Vitelli, poi ha subito qualche minuto dopo il 2-1 ma nel finale di tempo l’ha ribaltata prima con Cacciola e poi ancora con Vitelli. Nella ripresa, grande equilibrio, con gli azzurri che hanno sfiorato il 4-2 prima con Cacciola e poi con Domenico Strumbo ma sono stati i padroni di casa a centrare il 3-3. Quando sembrava che entrambe le squadre potessero accontentarsi del pareggio, ecco che in pieno recupero il colpo di testa di Randis, ancora lui, all’ottavo sigillo stagionale, ha regalato l’intera posta in palio alle aquile azzurre.


“Bel successo – dice Raciti – voluto da un gruppo che ci crede. E a cui dedico senz’altro questa vittoria. Così come la dedico ai nostri tifosi che ci sono venuti a seguire fino al Carrano. Ci eravamo prefissati di raggiungere venti punti alla fine del girone di andata, lo abbiamo fatto con cinque partite ancora da disputare. E, direi, che è senz’altro un bel traguardo. Attenzione, però, a non montarci la testa. Dobbiamo sempre essere consapevoli che il campionato è lungo e che ci possono essere momenti non positivi in cui occorre stare sempre uniti. Certo, adesso stiamo parlando di altro. Ed è chiaro che dobbiamo sfruttare la situazione a nostro vantaggio, il più possibile. Dobbiamo continuare a lavorare al meglio, cercando di eliminare alcuni errori che facciamo. Ma questo può accadere soltanto se continuiamo ad allenarci con grande intensità, così come abbiamo fatto finora.

Il mio plauso, dunque, ai ragazzi per come riescono a interpretare le varie fasi del match con la giusta determinazione. La partita di ieri non era affatto semplice. Proprio per l’equilibrio che l’ha caratterizzata. Ora, pensiamo a preparare al meglio le prossime gare”.
E’ poi il presidente Giacomo Puma a dirsi soddisfatto per questo secondo successo di fila che lancia il Ragusa al quarto posto in classifica. “Vogliamo disputare un buon campionato e, finora, ci stiamo riuscendo. Certo, gli ostacoli sono sempre dietro l’angolo – continua il vertice del sodalizio azzurro – ma finora siamo riusciti ad affrontarli nella maniera più opportuna. E’ importante rimanere tutti uniti per cercare di arrivare a tagliare i traguardi che ci siamo prefissati il prima possibile. E poi chissà che cosa potrà accadere. Intanto, complimenti di cuore a tutti”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it