FONDAMENTALE POTER CONTARE SU AIUTO NAZIONALE PER IL DECOLLO


“E ora lo Stato faccia la propria parte”. Lo dice il presidente di Federalberghi-Confturismo Ragusa, Saro Dibennardo, dopo la norma votata all’Ars che ha consentito di destinare 4,5 milioni di euro per l’aeroporto di Comiso. “Ma anche le risorse economiche previste per la legge su Ibla – aggiunge Dibennardo – non sono da meno e per questo motivo è doveroso sottolineare l’impegno profuso dalla deputazione regionale dell’area iblea senza dimenticare lo sforzo nel difendere il proprio territorio attuato dal sindaco di Ragusa e che, in questa direzione, è stato sostenuto dal presidente della Camera di Commercio oltre che dalle associazioni datoriali di categoria e dalle organizzazioni sindacali. E’ fondamentale che a Ibla possa proseguire il percorso di crescita turistica iniziato anni fa. Così come essenziale risulta che i soldi per lo scalo del Magliocco non siano stati vincolati e che, anzi, possano servire per incentivare i vettori ad atterrare su Comiso. E’ chiaro che lo Stato non può più rimanere a guardare e, anzi, dovrà convincersi che, a maggior ragione adesso, non è più possibile indugiare oltre sul piano prettamente economico per avviare, finalmente, lo scalo casmeneo”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it