DOPO L’AVVIO POSITIVO, ALTALENANTE MILANO


Serve stabilità sui mercati. La Bce, quindi, avrebbe deciso di avviare un acquisto massiccio dei nostri titoli di Stato. Ultimamente nel nostro vocabolario di ogni giorno abbiamo inserito il termine spread. Lo si può tradurre nella nostra lingua come “scarto” o “margine” tra i nostri Btp e i Bund tedeschi e questa notizia data dalla Bce aveva dato un grande impulso alla Borsa di Milano, ma purtroppo il segno positivo di stamattina ha fatto strada alla negatività degl’indici finanziari.

Torna sotto 290 punti base lo spread Btp-Bund: il differenziale si è ridotto fino a 288,5 punti. Il divario tra i titoli decennali spagnoli e tedeschi è a 283,4.  Oscilla intorno alla parità Piazza Affari, con il Ftse Mib, che intorno a mezzogiorno cede lo 0,2% a 15.976 punti, alternando lievi rialzi ad altrettanto contenuti ribassi. Resistono in territorio positivo le banche, con Banco Popolare (+3,15%), seguito da Bpm (+3,33%), Unicredit (+1,51%) e Intesa Sanpaolo (+0,77%), che risulta però piuttosto volatile. Acquisti anche su Enel (+3,04%) e Telecom (+1,3%), mentre arretra con decisione la scuderia che fa capo al Lingotto.

In particolare soffre Fiat Industrial (-5,64%), dopo le previsioni di Bofa Merril Lynch sulle vendite di auto e camion in Europa e nel Nordamerica nel secondo semestre. Gli indici dei titoli guida delle principali borse europee portano tutti il segno meno. (- Londra -1,32% – Parigi -2,38% – Francoforte -2,28% – Madrid +0,38% – Amsterdam -2,87% – Stoccolma -2,68% – Zurigo -0,70%). La Commissione Ue e’, però,  fiduciosa che le misure italiane siano una mossa adeguata a rassicurare i mercati e a riportare stabilita’: e’ quanto ha detto oggi un portavoce dell’esecutivo Ue, ribadendo che ne’ Italia ne’ Spagna avranno bisogno di ricorrere al salvataggio europeo. ”Non vediamo alcun bisogno di piani di salvataggio per Italia e Spagna”, ha detto il portavoce, spiegando come la Commissione Ue abbia ”fiducia” nelle misure prese dal governo di Roma: ”Crediamo siano abbastanza per rassicurare i mercati e riportare la stabilita’ finanziaria”.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it