Chiaramonte: un convegno per il bicentenario dalla nascita di Serafino Amabile Guastella con Moni Ovadia e il figlio di Dario Fo - Ragusa Oggi

Chiaramonte: un convegno per il bicentenario dalla nascita di Serafino Amabile Guastella con Moni Ovadia e il figlio di Dario Fo


Condividi su:


Chiaramonte: un convegno per il bicentenario dalla nascita di Serafino Amabile Guastella con Moni Ovadia e il figlio di Dario Fo
Cultura
8 dicembre 2019 19:05

Organizzato dall’Amministrazione comunale di Chiaramonte Gulfi (Rg), si terrà domani lunedì 9 dicembre alle 17, presso il teatro comunale Leonardo Sciascia, un convegno su Serafino Amabile Guastella in occasione dei 200 anni dalla sua nascita. L’evento vedrà, tra gli altri, anche alcuni ospiti d’eccezione come Jacopo Fo, figlio del celebre Dario, che nel 1997 aveva raggiunto il territorio ibleo per reperire alcuni testi del Guastella che poi ha utilizzato nel suo Mistero Buffo, e del grande Moni Ovadia. Una giornata che vuole celebrare la figura di Serafino Amabile Guastella, noto etno-antropologo nato a Chiaramonte Gulfi nel 1819 dove è poi scomparso nel 1899. E’ stato uno dei più attenti studiosi di tradizioni popolari siciliane.

Nacque in una famiglia dell’aristocrazia di provincia, nell’allora Circondario di Modica, in provincia di Siracusa. A lungo insegnò presso il Ginnasio di Modica, poi Liceo classico Tommaso Campailla. Da studioso esaminò dell’uomo siciliano gli usi, le superstizioni, la miseria, la fatica, le precarietà, mettendone in risalto la saggezza.

“Così come annunciato nei mesi scorsi, è stata volontà dell’Amministrazione organizzare a Chiaramonte un convegno su Serafino Amabile Guastella in occasione dei 200 dalla sua nascita – spiega il sindaco Sebastiano Gurrieri – Il momento si terrà questo lunedì 9 dicembre alle ore 17.00 presso il teatro comunale Leonardo Sciascia, alla presenza di ospiti d’eccezione come Jacopo Fo, figlio del celebre Dario, e di Moni Ovadia. Altri ancora saranno i relatori che interverranno: il prof. Uccio Barone, il prof. Federico Guastella, pronipote proprio dell’etno-antropologo, la dott.ssa Angela Di Pasquale, il dott. Stefano Vaccaro.

Inoltre, sarà presente il concittadino onorario Mario Incudine e a coordinare l’incontro invece sarà la dott.ssa Costanza Di Quattro. Una giornata che dunque vuole celebrare la figura del Guastella in ogni sua sfaccettatura con le sue indiscusse caratteristiche che lo hanno reso un illustre personaggio anche per la Contea di Modica con il celebre carnevale che ha contribuito a fare la storia del nostro territorio”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria