Casa troppo cara a Milano: bidella viaggia tutti i giorni da Napoli in treno


Questa è la storia di una bidella che ogni mattina da Napoli prende il treno per arrivare a Milano dove lavora nel liceo artistico Boccioni. Il suo orario di lavoro è dalle 10.30 alle 17. Tuttavia, non può permettersi l’affitto. Il motivo? La casa è troppo cara. Giuseppina Giuliano ogni mattina prende il Frecciarossa alle 5 per Milano e rientra la sera a Napoli.

Il suo stipendio mensile è di 1165 euro. La storia è stata raccontata al Giorno. 29 anni, vive con i genitori, la nonna e i cani. “Questo mi permette di non avere ulteriori spese oltre a quelle del treno e per questo – ha aggiunto – mi ritengo molto fortunata” e riesce anche un po’ a risparmiare.

Alle quattro si alza per andare in stazione e prendere il treno delle cinque, ogni giorno dal lunedì al sabato, poi per rientrare prende il Frecciarossa delle 18:20.

Accumulando punti con i viaggi che fa e prendendo i biglietti con tanto anticipo “in definitiva il treno mi costa poco, circa 400 euro, mensilmente molto meno di una stanza in condivisione a Milano”. Certo “non ho perso la speranza e continuo a cercare una sistemazione qui”. Come rinunciare al posto fisso? Nessuno lo farebbe, o quantomeno in pochi. Evidentemente, trovare una casa a un prezzo decente a Milano è peggio di cercare un ago in un pagliao.

Invia le tue segnalazioni a info@ragusaoggi.it