Ateneo di Catania: un progetto per il monitoraggio dei rischi della costa - Ragusa Oggi

Ateneo di Catania: un progetto per il monitoraggio dei rischi della costa


Condividi su:


Ateneo di Catania: un progetto per il monitoraggio dei rischi della costa
Attualità
1 febbraio 2021 10:52

Un sistema integrato di monitoraggio e di ‘early warning’, ma anche di valutazione e adattamento ai rischi provenienti dal mare al fine di segnalare alla popolazione con adeguato anticipo la possibilita’ di inondazioni, di erosioni di litorali sabbiosi e di crollo di falesie. Sono gli obiettivi del progetto ‘Nearshore hazard monitoring and early warning system’ (News), sviluppato da un partenariato costituito dalle Universita’ di Catania, Kore di Enna e Malta e dal Libero Consorzio Comunale di Ragusa e finanziato nell’ambito del Pro-gramma INTERREG V-A “Italia-Malta”.

I risultati preliminari del progetto sono stati illustrati a distanza nei giorni scorsi nel corso di un convegno. “La costa meridionale siciliana e le coste delle isole dell’arcipelago maltese – ha spiegato il prof. Enrico Foti dell’Universita’ di Catania – sono sempre piu’ esposte ai rischi provenienti dall’ambiente marino anche per gli impatti dei cambiamenti climatici. Tra l’altro sono soggette a fenomeni di erosione dovuti a fattori naturali e antropici che a loro volta favoriscono sempre piu’ frequentemente crolli e inondazioni delle aree rivierasche”.

“Il progetto, inoltre, mira allo sviluppo di sistemi di diffusione delle informazioni raccolte – ha aggiunto dal canto suo l’ing. Luca Cavallaro dell’Universita’ di Catania – ed alla realizzazione di strategie di sensibilizzazione particolarmente rivolte agli utilizzatori del sistema marino come diportisti, pescatori, sportivi e bagnanti”.

Nel corso del convegno le comunita’ scientifiche e tecniche hanno fatto il punto sui rischi costieri con particolare riguardo alle piu’ recenti metodologie di valutazione, ai sistemi piu’ innovativi di monitoraggio e ai criteri piu’ appropriati per la loro corretta gestione e mitigazione del rischio.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria