Allerta Meteo: peggioramenti in serata.-A Modica, attivato il presidio di Protezione Civile - Ragusa Oggi

Allerta Meteo: peggioramenti in serata.-A Modica, attivato il presidio di Protezione Civile


Condividi su:


Allerta Meteo: peggioramenti in serata.-A Modica, attivato il presidio di Protezione Civile
meteo
28 novembre 2020 15:10

E’ arrivata puntuale la perturbazione di origine iberica che ha portato maltempo su Sicilia e Sardegna. In provincia di Ragusa un aggravarsi delle condizioni meteo è previsto per le prossime ore ed in particolare per la notte tra sabato e domenica. Per tale motivo il Comune di Modica ha attivato il presidio della Protezione di Civile che si riunirà nel pomeriggio per stabilire le misure da adottare per affrontare il peggioramento climatico.

Nel frattempo, in via precauzionale, rimane chiuso il primo ingresso per Marina di Modica e sono state sbarrate le vie d’accesso ai corsi d’acqua presenti sul territorio modicano.

Queste le seguenti misure di auto-protezione che i cittadini devono fare per evitare comportamenti che mettano a rischio le vite umane:

– prestare attenzione alle indicazioni fornite dalle autorità e dai mezzi di comunicazione;
– non sostare sui ponti o lungo gli argini o le rive di un corso d’acqua in piena;
– non sostare in aree soggette a esondazioni o allagamenti anche in ambito urbano;
– non tentare di arginare la massa d’acqua – spostarsi ai piani superiori;
– non percorrere un passaggio a guado o un sottopassaggio durante e dopo un evento piovoso, soprattutto se intenso, né a piedi né con un automezzo;
– allontanarsi dai luoghi se si avvertono rumori sospetti riconducibili all’edificio (scricchiolii, tonfi) o se ci si accorge dell’apertura di lesioni nell’edificio;
– allontanarsi dai luoghi se ci si accorge dell’apertura di fratture nel terreno o se si avvertano rimbombi o rumori insoliti nel territorio circostante (specialmente durante e dopo eventi piovosi particolarmente intensi o molto prolungati);

– nel caso si debba abbandonare l’abitazione, chiudere il gas, staccare l’elettricità ;
– non sostare al di sotto di una pendice rocciosa non adeguatamente protetta (sempre) o argillosa (durante e dopo un evento piovoso);
– allontanarsi dalle spiagge, dalle coste, dai moli durante le mareggiate e in caso di allerta tsunami;
– non sostare, non curiosare in aree dove si è verificata una frana o un’alluvione: possono esserci rischi residui e si ostacola l’operazione dei tecnici e dei soccorritori.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria