A Comiso partirà dal primo aprile la nuova raccolta differenziata. Ecco i particolari - Ragusa Oggi

A Comiso partirà dal primo aprile la nuova raccolta differenziata. Ecco i particolari


Condividi su:


A Comiso partirà dal primo aprile la nuova raccolta differenziata. Ecco i particolari
Attualità
16 febbraio 2019 10:23

Partirà dal primo aprile 2019 il nuovo sistema di raccolta differenziata che, rispetto a quello in vigore, presenterà alcune novità. “ Metteremo in campo tutti gli strumenti necessari per eseguire una corretta differenziazione e un corretto conferimento dei rifiuti solidi urbani in modo che, nel tempo, si avranno dei vantaggi”.

Il nuovo sistema di raccolta e le relative modalità, sono state presentate in conferenza stampa venerdì 15 febbraio. Durante la conferenza è stato ribadito che la sensibilizzazione e l’informazione ai cittadini sarà capillare e per fasi. La prima fase  comincia proprio da lunedì 18 febbraio con la distribuzione dei nuovi mastelli.

“ Abbiamo lavorato in questi mesi per analizzare e individuare scelte tecniche e organizzative per rendere efficiente il servizio di raccolta – ha spiegato l’Assessore all’ambiente Biagio Vittoria -. Si parte dalla distribuzione dei mastelli per tutte le utenze, comprese quelle condominiali. I cittadini da lunedì avranno 45 giorni di tempo per ritirali, sia nei gazebo che saranno predisposti, sia direttamente nel  cantiere della ditta Busso che li distribuirà dal 28 di febbraio al 30 di marzo, escluso il sabato e la domenica. Invece dal 18 di febbraio fino al primo di marzo, sarà allocato un gazebo presso il piazzale Molinazzo ( quartiere Grazie).

Dal 4 marzo al  15 di marzo il gazebo si troverà al parco Baden Powell. Dal 18 marzo al 29 marzo in piazza Maiorana e dal 18 febbraio al 16 marzo a Pedalino presso il cinema Esperia. Gli orari per il ritiro – ancora Biagio Vittoria – sono uguali per tutti i giorni di consegna e vanno dalle 09.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 17.00 sabato e domenica esclusi. Naturalmente al momento della consegna dei kit, oltre alle spiegazioni particolareggiate, sarà consegnato anche il calendario della raccolta. Per poterli ritirare si deve essere muniti di carta d’identità, codice fiscale e bolletta TARI.

Il kit dei mastelli – ha aggiunto l’assessore- comprende i contenitori per  l’umido e umido da sottolavello, per la plastica, per il vetro e le lattine, per carta e cartone, e per l’indifferenziato. Vorrei anche precisare che i vecchi contenitori possono essere ancora utilizzati fino al 30 marzo, ma dal primo di aprile verranno ritirati dalla ditta qualora fossero ancora usati. Detto questo – ha commentato Biagio Vittoria – si passa alla vera novità dei nuovi mastelli. Sono infatti dotati di chip, cioè dotati di un codice che corrisponde al consegnatario del kit al fine di personalizzare ogni singolo mastello.

Questo accorgimento ha diversi obbiettivi quali il tracciamento degli scarichi per ogni singola utenza, l’inibizione del furto, e la possibilità di valorizzare, in futuro, i tanti comportamenti virtuosi intervenendo sulla parte variabile della tariffa TARI. Ovviamente – ha concluso l’Assessore – sarà cura nostra informare bene i cittadini su tutte le fasi successive in modo da mettere tutti in condizioni di potere differenziare bene a cominciare proprio dal primo di aprile”.


Condividi su:


Commenti

Post nella stessa Categoria